lunedì 30 maggio 2011

Il nostro primo esperimento: viaggiare senza spendere soldi!

viaggi senza soldi

Una di queste mattine di primavera è cominciato a germogliare dentro di noi un sogno. Un po' ambizioso forse, ma realizzabile. Viaggiare liberi, con lentezza, seguendo il cuore, l'istinto, senza una meta precisa e senza limiti di tempo: è questo il nostro obiettivo, la nostra nuova frontiera.

viaggi insoliti

Mentre si guada a fatica verso i propri sogni una marea di ostacoli ci separano dal traguardo: fra le avversità che dobbiamo affrontare, spiccano la scarsa disponibilità di denaro e l'idea di allontanarsi dalle consuetudini quotidiane. L'addestramento da compiere è tutto interiore, mentre l'ostacolo principale (quello economico) può essere risolto in diversi modi. Noi abbiamo scelto quello che ci sembra -contro ogni  aspettativa- la soluzione più facile, nonché quella più estrema:  abbiamo deciso che non avremo affatto bisogno dei soldi. 

come trovare coraggio

Per questo viaggio utilizzeremo una bilancia immaginaria che ci aiuti a pesare il giusto equilibrio tra il desiderio e il bisogno, che ci aiuti a misurare la qualità delle nostre esperienze, piuttosto che la quantità. Non baderemo all'aspetto esteriore, ma cercheremo di vivere il viaggio in profondità. Siamo giovani decisi a dimostrare a noi stessi e al mondo intero che non è necessario avere una barca di soldi, una macchina di lusso, vestiti firmati, una carriera portentosa, né spendere le proprie vacanze in hotel a 6 stelle per sentirsi felici e realizzati. Molte persone pensano che il denaro possa comprare tutto, dalla salute alla carriera, dall'amore all'amicizia, dal successo alla felicità. Ma ricchezza materiale e felicità non sono affatto sinonimi, lo scrivevano gli antichi filosofi, lo denunciano le statistiche e i giornalisti d'oggi raccontando storie di nababbi infelici, lo viviamo ogni giorno sulla nostra pelle... noi che siamo ricchi oltre ogni necessità, ma ci sentiamo vuoti dentro.

in hotel puoi avere al massimo 5 stelle



Le cose che possediamo senza dubbio ci posseggono. Siamo sempre più schiavi dei nostri oggetti, delle nostre chincaglierie, dei nostri possedimenti, siano essi tecnologici, estetici, artistici, affettivi. Siamo cittadini infelici che sguazzano in un mare di progresso e di benessere, che però è sempre più fittizio. Per essere felici basta poco, un sorriso, un gesto d'amore, un incontro speciale, la compagnia delle persone giuste, un'opera buona nei confronti del prossimo, un lavoro che dia soddisfazione.

E' anche indispensabile riempirsi di sogni, ma averceli non basta: bisogna inseguirli, viverli, realizzarli, crederci. Noi abbiamo scelto un sogno per noi. Ora al pensiero dobbiamo far seguire l'azione.

aforismi sul viaggio


Affronteremo questo viaggio di circa tre mesi senza spendere soldi. Molte persone hanno già fatto esperimenti simili o addirittura vivono tutti i giorni senza denaro. Il risultato è che sono materialmente poveri, però ricchi di tempo libero, vitalità, spirito, felicità! Abbiamo pensato che documentare la nostra esperienza possa convincere le persone scettiche e incredule... La vita di un individuo che si emancipa dalle logiche del profitto e del denaro può diventare magica purché il suo cambiamento venga vissuto come un opportunità per arricchirsi, non certo, per l'appunto, in termini materiali, ma in termini di esperienze, di avventure, di amicizie. Il nostro scopo è incoraggiare tutti coloro che sono interessati a tentare simili imprese e aiutarle a ridurre la loro dipendenza dal denaro e da altre catene mentali.

Sarà un viaggio avventuroso, "on the road". Mollare tutto per viaggiare e scoprire nuovi stili di vita: il sogno di molti, il coraggio di pochi. E perché no, magari lasciare anche il lavoro odiato per passare a una nuova, più lenta, più sana, vita. E' giunta l'ora, per noi, di dire addio all'esistenza monotona, frenetica, talvolta priva di senso, delle città. Seguite la nostra avventura, chissà che possa ispirarvi!

Aggiunto in data 16/10/2015
TUTTI I POST DEL VIAGGIO:
  1. POST PRE-PARTENZA:
    1. Il nostro primo esperimento
    2. Il mondo non è il nostro parco giochi
    3. Vivere e viaggiare senza soldi
    4. Un viaggio senza pianificazioni
    5. Il giorno prima della partenza
    DOPO LA PARTENZA:
    1. Primo aggiornamento
    2. Addii e racconto del primo viaggio in autostop
    3. Una cartolina dalla Francia 
    4. Vita da montanari
    5. Una casa dentro la roccia 
    6. Serate, foto, pensieri 
    7. Avventure a Carcassone
    8. La famiglia di Saveria
    9. Ultimi giorni a Esperaza
    10. Infortunio
    11. Buon compleanno Roberta!
    12. Punti di vista
    13. Autostop: viaggiatori e buon samaritani
    14. Alla ricerca dell'autosufficienza
    15. Il viaggio imperfetto
    16. L'arrivo in Spagna
    17. Avventure lente in Spagna
    18.  A gonfie vele
    19. Vita di campagna (prima parte)
    20. L'attacco degli scorpioni
    21. Portogallo arriviamo
    22. Vita di campagna (seconda parte)
    23. Arrivo in Portogallo 
    24. Il ristorante Paladar 
    25. Il Giardino delle Fate
    26. Fuori dal sistema
    27. Il Mercato Medievale
    28. Incontri del destino
    29. Lisbona, vita moneyless in una grande città (prima parte)
    30. Lisbona (seconda parte)
    31. Ospiti del Conte di Agolada
    32. Ritorno a casa
    33. Una festa d'addio
    34. Il viaggio di ritorno in Italia
    35. Domande dei lettori
    36. Un video per riassumere lo spirito del viaggio

Roberta Panero
&
Simone Dabbicco