giovedì 4 luglio 2013

Wwoofing. Lavoro in fattoria in cambio di vitto ed alloggio e molto molto di più.

E' necessario avere soldi per viaggiare? Non necessariamente!


simone dabbicco
Viaggiare gratis con l'espediente del volontariato (nelle fattorie biologiche).

Sono già molti i blogger-viaggiatori che possono testimoniare, con le loro esperienze, che il viaggio non è, almeno non  più, una prerogativa per ricchi. Fra le varie possibilità ce n'è una che vi permette di farlo praticamente a costo zero, senza per questo privarvi di un'esperienza memorabile ed entusiasmante. Con il wwoof infatti potete viaggiare dove volete, quanto volete, con chi volete e... senza spendere soldi (ma faticando un pochino). Vediamo come.

wwoof



Che cos'è il Wwoofing? In cosa consiste?

Per molti la parola Wwoofing è ancora sconosciuta. Deriva dall'inglese "WWOOF" (World Wide Opportunities On Organic Farm) ovvero opportunità di lavoro nelle fattorie biologiche. Il WWOOFing è un movimento nato in Inghilterra nel 1971 sotto la guida di una signora londinese, Sue Coppard, che inizialmente offrì il suo aiuto in alcune fattorie inglesi con il duplice scopo di allontanarsi da Londra nel fine settimana e dare una mano a poveri agricoltori che operavano secondo metodologie naturali (biologiche). Da allora, il concetto si è diffuso in tutto il mondo ed ogni paese ha una propria organizzazione indipendente.
wwoofing
Il wwoof si può fare dappertutto. Questi sono alcuni dei loghi utilizzati dalle organizzazioni nazionali di wwoof.

Questo movimento si basa su un accordo molto semplice:  io ti offro vitto e alloggio e tu in cambio mi dai una mano in fattoria. Questo permette a viaggiatori alternativi, agli amanti della campagna, agli studenti e agli appassionati di agricoltura di vivere a contatto con la natura, in ambienti  non contaminati dalla vita di città.

Volontari (wwoofer) puliscono un orto biologico in Sicilia. Foto tratta dall' Italia con lentezza tour 

Tipiche attività WWOOF

Le attività che si possono svolgere sono molteplici. Si varia da piccoli lavori di giardinaggio,
wwoof
Roberta, alle prese con un un po' di erba alta da tagliare in un parco ecologico francese durante la nostra avventura di
viaggio senza spendere soldi in Europa.

dall' orticoltura, applicando i metodi di Bill mollison
Volontaria wwoofer alla Casa delle Acque
alla costruzione di case ecologiche, in bioedilizia;
bioedilizia
Una casa costruita con calce e paglia in una fattoria wwoof nel Galles (Hay on Wye). 2009 Photo credit: Simone Dabbicco

dalla cura di animali di campagna (cavalli, mucche, galline, capre ecc ecc).
Non è raro ritrovarsi a vivere nei panni di pastore.








Martina è una wwoofer svedese. Il wwoof le permette di dedicarsi alla sua passione per i cavalli e conoscere altri paesi a costo zero. 2014 Photo credit: Simone Dabbicco

wwoofing
...oltre ai cavalli, c'è spazio per apprendere la tecnica della mungitura e la produzione di vari tipi di formaggi bio.

alla sperimentazione di un tipo di vita comunitaria.
comunità intenzionali
Vita comunitaria all'Arcipelago Sagarote, durante il tour dell'Italia con lentezza

Quanto tempo si può soggiornare in una fattoria wwoof?


Si può soggiornare da una a due settimane oppure diversi mesi. In alcuni casi anche per tutta la vita (leggi questa esperienza). Uno dei principali punti che accomuna tutte le fattorie è un orientamento verso la condivisione, l'ecologia e lo sviluppo sostenibile. Il Wwoofing si basa principalmente sullo scambio ed esclude qualsiasi finalità economica o profit. E' aperto a tutti, senza alcuna eccezione, purché si condividano gli stessi orizzonti in ambito di eco-sostenibilità. Per diventare wwoofer e ottenere l'elenco contenente le coordinate delle singole aziende/fattorie agricole, bisogna fare richiesta all'associazione del paese dove si vuole effettuare questa esperienza. 

Se, ad esempio, volete fare wwoof in Italia, dovete rivolgervi al wwoof Italia.

Un'avventura a misura d'uomo.


simon dabbicco
Improvvisarsi contadino. Wwoof in Spagna 2011
Fare questo tipo di esperienza mette alla prova le capacità relazionali, fisiche, sociali, intellettuali di un individuo, ed è in tutti i sensi un'avventura, non solo un modo per risparmiare denaro durante il viaggio. E' un grave errore prendere il wwoof come una vacanza, perché non lo è affatto. E' sicuramente un ottimo modo per viaggiare autenticamente, per arricchirsi di esperienze e conoscenze e avere una visione più ampia del mondo, spostando la propria attenzione verso un modo di vivere completamente incentrato sulla natura e la condivisione delle risorse, lontano dalla confusione della città e dall'idea di viaggio turistico.

wwoofer
Una squadra di wwoofer in una finca spagnola. Leggi di questa esperienza wwoof in Spagna qui.

Il wwoof è anche un ottimo modo per scoprire un paese, apprendere tecniche orientate al rispetto per il pianeta e interagire con persone spesso molto diverse ma altrettanto curiose di conoscere le culture straniere e imparare dagli ospiti.

Chi ci ha seguito sa che abbiamo fatto parecchie esperienze di Wwoof, perciò scriveteci se volete saperne di più e curiosate un po' per il blog!.

Per altre info leggi questo post con le FAQ sul wwoof.

informazioni sul wwoof
Clicca qui per sapere tutto sul wwoof!
Altre organizzazioni simili al WWOOF: clicca qui.
Oppure vai su RISORSE, per conoscere altri modi per viaggiare senza spendere soldi.

Se questo articolo ti è sembrato interessante o ti senti un viaggiatore "lento" raggiungici sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/viaggiareconlentezza

VIDEO SUL WWOOF

Volete sapere cosa vuol dire fare wwoofing e viaggiare con lentezza? Se la risposta è sì, vi consigliamo di guardare il nostro piccolo documentario di viaggio:


Potete guardarlo anche attraverso la playlist, diviso per episodi e "argomenti":