lunedì 16 settembre 2013

Viaggiare a tempo indeterminato, quinto appuntamento.

Ayngelina Brogan  di www.baconismagic.ca

nomadi digitali
"Invece che aprirmi un mutuo per una casa, ho comprato un biglietto per il Messico e ho speso l'anno e mezzo successivo a viaggiare per L'Argentina".
Mi chiamo Ayngelina e sono una donna di trentacinque anni canadese. Tre anni fa ho lasciato temporaneamente la mia carriera, ho lavorato per un’agenzia pubblicitaria per dieci anni e ho sentito il bisogno di un’ultima grande avventura. Alla fine non mi sono più fatta assumere anche se qualche volta ottengo qualche piccolo contratto di lavoro tra un viaggio e l’altro. Di solito viaggio in America Latina ma a volte anche in Europa.


nomadi digitaliQuando hai cominciato a viaggiare e perché?

La verità è che a 32 anni ho cominciato a chiedermi se la vita potesse riservarmi qualcosa di più. Avevo un fidanzato da cinque anni, e la prospettiva di avere figli non era così lontana. Per questo mentre viaggiavo pensavo che quella sarebbe potuta essere l’ultima occasione per farlo senza troppi vincoli. Quando si hanno figli le responsabilità aumentano, la possibilità di viaggiare, nel modo più libero, viene meno. Perciò invece che versare un anticipo per l'acquisto di un appartamento condominiale, ho comprato un biglietto di sola andata per il Messico e ho speso l’anno e mezzo successivo per viaggiare in Argentina.

nomadi digitali
Come ti mantieni in viaggio?

E’ una buona domanda alla quale si possono dare molteplici risposte. Guadagno attraverso le pubblicità di baconismagic.ca e sono anche la guida sudamericana di about.com. Tuttavia la maggior parte dei miei soldi li guadagno tcon i contratti di lavoro saltuari che stipulo con la mia vecchia agenzia. Un mese di lavoro mi frutta abbastanza soldi da poter viaggiare un anno nella maggior parte dei paesi dell’America Latina.

Con il tuo blog riesci a guadagnare abbastanza per ripagarti le spese di viaggio?

Per viaggiare sì. Ma se dovessi mantenermi in un appartamento in città, per esempio a Toronto, la risposta sarebbe negativa. Per contro potrei vivere senza problemi in Sud-America. Ora preferisco avere un appartamento a Toronto, poiché ho smesso di viaggiare da nomade da quando ho esaurito tutte le mie energie in Spagna... Potrei viaggiare per 8 mesi all’anno ma ho bisogno di una casa dove riposare per almeno 4 mesi.

Qualche progetto per i prossimi tre anni?

Urca, non so cosa farò nei prossimi tre mesi, figuriamoci se so dove sarò nei prossimi tre anni. Ho già provato a pianificare la mia vita e non ha funzionato. Certo, vedo sempre più chiara la possibilità di dividere la mia vita in due parti, tra Toronto e il sud-America, o altre location. Non voglio spendere l’inverno a Toronto. I miei viaggi si sono arrestati un po’, ho sempre bisogno di un mese da spendere in città, e ultimamente preferisco affittare appartamenti.
 
Pensi che ti sistemerai mai da qualche parte un giorno? Smetterai mai di viaggiare?

Ora mi sono sistemata in questo appartamento, ma no, non smetterò mai di viaggiare, anche se l’intensità dei miei viaggi sarà sempre minore. Non posso rimanere single per tutta la vita e questo stile di vita mi rende una terribile fidanzata!

viaggiatori a tempo indeterminato

Qualche consiglio per viaggiare più a lungo possibile?

L’impedimento più grande è trovare i soldi per mantenere questo stile di vita. Di sicuro non consiglio il mondo del blogging. Spendo almeno 40 ore alla settimana davanti al computer e lo stesso fanno altri bloggers professionisti. Non è dunque una passeggiata come sembra, e non porta nemmeno tanti soldi. Tutti pensano che i blogger trascorrano tutto il tempo in una spiaggia, e stiano davanti allo schermo del loro pc portatile soltanto per un’ora al giorno. Non è affatto così. Se eserciti una professione particolare puoi pensare di lanciarti su un lavoro freelance. E’ più facile fare soldi, io inizierei da lì.