sabato 14 dicembre 2013

Unlearning! Quando le famiglie si mettono in viaggio...

"Beati voi che siete giovani! Voi sì che potete viaggiare e andare dove volete! Chi ha un lavoro e dei figli non lo può fare!". Ce ne hanno dette di tutti i colori ormai, quasi per farcene una colpa: è inutile che parliamo di storie di libertà, di avventure e di cambiamento, se poi tutto questo è possibile solo per pochi. A noi queste sembrano solo scuse, ragion per cui ci diamo da fare per smentire i più scettici. E così, all'ennesima provocazione, rispondiamo con l'ennesima riprova che un modo diverso di viaggiare non solo esiste, ma è anche praticabile da chi ha responsabilità più grandi come quello di avere bambini piccoli. 
Oggi vi presentiamo una testimonianza nuova e originale, quella di una famiglia che ha deciso di mettersi in cammino, di viaggiare a lungo, con lentezza, alla scoperta di nuove opportunità, ma anche per godersi la vita. La vita ci insegna che volere è potere e loro, che viaggeranno con la loro bimba di 4 anni, ci mostreranno come questo sia possibile, condividendo con noi la loro bellissima esperienza. Andiamo a conoscere Lucio, Anna e Gaia di "Unlearning".

unlearning

Lucio e Anna, raccontateci un pochino di voi.
unlearning
Eccoci! Io sono Lucio, nella vita lavorativa  mi occupo di video: videoclip, pubblicità, animazioni. Per il resto del tempo metto le cose in disordine, gioco con Gaia, provo a cucinare. In unlearning mi occupo della parte video.
Anna insegna grafica e pianificazione pubblicitaria alle scuole superiori. Per Unlearning si occupa di tutto l’aspetto grafico e comunicativo. Io sono troppo caotico per farlo.


Da cosa nasce la vostra passione per i viaggi?
Curiosità di vedere al di là del proprio naso… Confrontarci e crescere!

Dove vi trovate in questo momento?
A Genova, a casa nostra e stiamo lavorando a mettere su ogni dettaglio del documentario.


Com'è nata l'idea di questo viaggio? Perchè il vostro docu-film si chiama unlearning?
L’idea è nata perché Gaia, ha disegnato un pollo con quattro zampe….una  stranezza che ci ha acceso la lampadina. Invece di portarla a vedere un pollaio abbiamo deciso di mettere in discussione i nostri schemi, le nostre convinzioni…. Ci siamo chiesti seriamente: “Perchè nostra figlia si ricorda del pollo del supermercato ….con le sue quattro coscette in confezione famiglia e ben plastificate?"  Una domanda senza ritorno e con un’unica strada…Quella del disimparare per vedere la realtà con occhi nuovi.


Cosa ne pensate dell'educazione scolastica moderna?
Bella domanda! In famiglia c’è un’insegnante… attenzione!!! Le strutture sono troppo rigide, i ragazzi dovrebbero stare meno seduti e più all’aria aperta… perchè la conoscenza passa attraverso l’uso dei sensi. Questo aspetto è fondamentale in UNLEARNING: visiteremo infatti una scuola democratica all’estero e toccheremo il tema dell’home-schooling.


Fantastico! E come avete conosciuto il w.w.o.o.f.ing?
unlearningAnna: Mi interessava capire come poter aiutare un mio studente che soffriva di ansia. Così ho conosciuto Milly, una biologa che ha aperto un centro dove esercita la pet therapy e  lavora con asini, cavalli, cani e animali da cortile. Sono andata a conoscerla e mi ha spiegato che la sua attività si basava sul  W.w.o.o.f.ing con il suo sistema di ospitalità e baratto e la possibilità di incontrare persone da tutto il mondo. Non pensavamo ancora al documentario, ma l’idea mi era piaciuta moltissimo...e anche a Lucio.


Avete già avuto esperienze di w.w.o.o.f/couchsurfing? Se sì raccomandereste ad altre persone di provarli?
Si, ma mai per un lungo periodo come faremo ora.  Viaggiare con  il w.w.o.o.f o il couchsurfing ti porta a pensare in modo differente perchè non sei un cliente che paga un servizio ma un ospite. Un bel ribaltamento di prospettiva!  La fiducia reciproca è fondamentale per la riuscita della convivenza; non ci devono essere zone d’ombra ma è necessario essere chiari e trasparenti. Se si è pronti….allora è bene preparare le valigie e partire!


Ritenete che il w.w.o.o.f. e viaggiare in generale sia un'ottima scuola alternativa di vita?
Si. Credo anche che possa essere un buon modo per staccare. In UK, dove abbiamo girato il promo, lavoravamo 4 ore al giorno all’aria aperta e il resto del tempo era libero. I nostri bisogni primari erano soddisfatti (ottimo cibo e coperte morbide!) e il resto del tempo era magicamente libero. E lì non ci sono scuse. Faccio il figo e cito Terzani “Ormai nessuno ha più tempo per nulla. Neppure di meravigliarsi, inorridirsi, commuoversi, innamorarsi, stare con se stessi. Le scuse per non fermarci a chiedere se questo correre ci rende felici sono migliaia, e se non ci sono, siamo bravissimi a inventarle. “
Quanto al viaggio a lungo termine… non so… Mandaci un email a settembre 2014. Nel tempo che avanza questo documentario è un punto di vista interessante: http://vimeo.com/21063795

unlearningCosa ne pensa vostra figlia Gaia di questa insolita avventura?
Gioca!


Cosa ne pensano i vostri amici/parenti?
Sono contenti e sono i nostri più affettuosi sostenitori.


Cosa significa per voi viaggiare con lentezza?
Amare la vita e amare se stessi.


Potreste dare dei consigli alle famiglie con bambini piccoli per viaggiare a lungo e spendere poco?
….prenotare una copia del documentario per avere una guida molto utile per viaggiare in modo alternativo ! UNLEARNING nasce come una guida, non è un survival movie :) Non abbiamo produttori se non voi! Su www.unlearning.it per pochi euro si può scaricare il film. Aumentando di poco la quota si può ricevere direttamente a casa il DVD o si può sostenere la realizzazione dell'opera acquistando un prodotto del nostro merchandising (magliette, segnalibri magici etc.) Questo tipo di logica non prevede intermediari. Come è chiaro, senza di te che ci stai leggendo, il film mancherà di una tessera fondamentale senza cui il quadro difficilmente risulterà completo. Serve quella cosa che si usa anche per viaggiare: la fiducia ;)
documentario

Progetti per il futuro?
….fare le valigie!




Questo è il video promo di Unlearning! Non ci resta che guardarlo e augurare alla famiglia in bocca al lupo per questa nuova avventura!