venerdì 19 dicembre 2014

Calajami

Uno straordinario stile di vita, fra meditazioni Sufi e orti biologici 

Questa vita da viaggiatore lento, mi conduce in luoghi fantastici, spesso custoditi da persone particolari, con una mente, una bellezza, una cultura particolari. Oggi vi racconto la storia di Roshan, la cui visione ha dato vita a Calajami, un progetto speciale in uno dei posti più belli del mondo: la Sardegna.

buddha
Una bellissima scultura in legno del Budda.
Realizzato da uno dei tanti volontari che sono passati di qua.
Esistono posti magici su questo pianeta? Sì, almeno secondo Roshan, la signora tedesca che ci sta ospitando in questo momento in provincia di Olbia. Calajami è il nome della sua casa di San Pantaleo nella Costa Smeralda, dove lei ha scelto di vivere per abbandonarsi a una vita ascetica e spirituale, lontano dai natali e dagli affetti della sua fredda Germania.

case in bioedilizia

 Tutta la proprietà di Calajami è una conca naturale circondata da boschi e imponenti rocce millenarie dalle forme ambigue, perché erose e modellate nei secoli dall'azione del mare. Le rocce dominano per tutta la valle e sembrano osservare ogni cosa, meditando in solitudine, presaghe del tempo, del vento, della pioggia.


Spesso le avventure di tutti i più grandi viaggiatori si concludono in posti da favola e così è successo a Roshan, che ad un certo punto della sua vita vagabonda, ha deciso di fermarsi e mettere radici qui, per dedicarsi allo studio e all'insegnamento della meditazione Sufi.

wwoofing
Davide in un momento di pausa dal lavoro
Pur non possedendo molto denaro, la signora tedesca ha trovato i mezzi per vivere in uno degli angoli più belli del mondo, la Costa Smeralda per l'appunto. Come ha fatto? È bastato chiederlo all'Universo, ci risponde Roshan, lasciandoci un po' perplessi.

comunità

Universo, fortuna, casualità, una grande forza di volontà, o tutte queste cose insieme: Calajami non sembra un luogo reale, ma piuttosto il set perfetto per un'antica fiaba; un luogo dove la gente viene, si innamora, si perde, gioisce, talvolta si rattrista e si spaventa, immersa com'è, in tanta solitudine e natura, che spesso costringono al confronto, fatale, con se stessi.

simon dabbicco

Roshan chiede ai suoi ospiti un po' di aiuto nell'orto, nella costruzione della casa, in cucina, e nelle varie attività: in cambio offre uno stile di vita comunitario, specialmente in primavera e d'estate, quando amici, viaggiatori, clienti vengono a farle visita per apprendere l'arte della meditazione Sufi, o per scambiarsi conoscenze e nozioni sul mondo spirituale.

orto biologico

E' un mondo insolito ma vale la pena provarlo: ci si sveglia alle sei del mattino e prima di fare colazione e di andare a lavorare, si fa visita alla grande stanza di meditazione. Una musica celestiale accompagna l'ingresso alla stanza (che è un grande tendone bianco) e quando tutti sono pronti, inizia il viaggio spirituale.

meditazione
La stanza della meditazione
Seduti con le gambe incrociate, avvolti dalla musica e dalle luci delle candele, ascoltiamo la voce di Roshan che ci conduce in questo mondo di luci e spiriti con i quali cerchiamo di interagire finché non sopraggiungono le prime luci dell'alba.

meditazione

I pensieri scettici, le distrazioni, la presenza di altre giovani ragazze, l'influenza culturale forse, impediscono, a noi giovani viaggiatori, di comprendere e vivere appieno questo viaggio mentale; talvolta, per pigrizia o per sana stanchezza, rinunciamo alla meditazione e rimaniamo nel nostro letto... per dormire qualche ora in più.


Costa Smeralda

Di pomeriggio, i volontari presenti scoprono angoli nuovi all'interno della proprietà e del bosco e lì si nascondono per intere ore, prima di riapparire poi con un largo sorriso e una nuova storia da raccontare.

sardegna con lentezza
Un angolo di Calajami.

C'è chi incontra scoiattoli, cinghiali, lepri, chi addirittura angeli, elfi, spiriti e gnomi... Talvolta è difficile distinguere la realtà dalla fantasia, il sogno dal vero, quando ci si ritrova in luoghi come questi.


wwoof girl