mercoledì 26 ottobre 2016

L'amore on the road

Innamorarsi in viaggio


viaggiatori innamorati

Amore e viaggi vanno di pari passo; in realtà… il viaggio è amore. 


Viaggiare vuol dire innamorarsi di posti nuovi, nuovi linguaggi, nuove pietanze e nuovi scenari. Per molti di noi vuol dire anche innamorarsi di qualcuno. I nostri sensi si intensificano e il cuore si apre; sentiamo quelle sensazioni da cui normalmente a casa cerchiamo di proteggerci. Ci lasciamo andare e ci innamoriamo.

Jane Greer, terapista di coppia scrive:

Prima di partire per un viaggio, i nostri limiti si espandono, pur sapendo che si stanno  per fare cose che di solito non si fanno. Già ancora prima di partire, ci lasciamo andare a provare piaceri diversi e a volte rischiosi, e il romanticismo è il più bello - e il più pericoloso – che si possa provare.
viaggiatori innamorati
A casa abbiamo paura di essere feriti, ma quando viaggiamo ci permettiamo di essere più vulnerabili, più fatalisti, dimentichiamo le nostre responsabilità e ci innamoriamo senza pensare alle conseguenze, anche se dura solo pochi giorni.

Ma l'amore on the road, è vero amore? E’ sincero? Resisterà alla prova del tempo? O sarà spazzato via come le orme sulla sabbia, cancellate da nuovi passaggi?

Viaggiare con il cuore aperto


Ho parlato con alcuni viaggiatori incontrati lungo il cammino e ho chiesto loro di parlare delle loro esperienze amorose:

"Ho conosciuto un uomo quasi alla fine di un viaggio durato un anno; prima di allora ero sempre stata un tipo di donna forte e indipendente, che non ha bisogno di nessuno.  Quando l’ho incontro, io avevo già intenzione di tornare a casa e quelle sarebbero state le ultime settimane del mio soggiorno. Penso proprio che sia arrivato al momento giusto. Mi sono perdutamente innamorata di lui nel giro di pochi giorni. Ho cancellato il viaggio di ritorno e mi sono fermata più a lungo, solo per stare con lui. Non avevo mai riso così tanto e non avevo mai provato un tale feeling per qualcuno. Quest’uomo è stato qualcosa di speciale. Ma gli impegni mi richiamavano a casa e ho dovuto comunque partire. Ho pianto come una bambina. Mi sono sentita morire, perché avevo incontrato l’uomo dei miei sogni proprio alla fine del mio viaggio. E’ stato solo una volta tornata a casa che ho capito esattamente il perché lui è stato l’uomo dei miei sogni: in realtà, sapendo che stavo partendo, mi sono lasciata andare completamente e ho permesso a me stessa di innamorarmi. Siamo ancora in contatto e non ho alcun dubbio che un giorno i nostri cammini si incroceranno di nuovo; e se questo non avverrà, lo ricorderò sempre come l’uomo che mi ha insegnato a vivere ogni giorno della mia vita come se fosse l’ultimo"-
 Kate, 32 anni, USA.

Amore on the road

Allora l'amore può presentarsi in qualsiasi momento durante un viaggio? E cosa succede quando abbiamo appena messo fine a un rapporto complicato e siamo partiti sperando di guarire le ferite?  In questo caso amore e viaggio come entrano in gioco? La storia di Matteo non mancherà certo di strapparvi un sorriso:
"Ero appena uscito da un divorzio burrascoso e me ne ero andato in Sud America per dimenticare quell’esperienza. L'ultima cosa che volevo era un'altra donna nella mia vita. Ho viaggiato attraverso il Cile e la Bolivia e mi sono innamorato della cultura locale, ho incontrato le persone più incredibili e sono rimasto sorpreso dalla loro gentilezza. Questo mi ha portato a rivalutare le mie relazioni passate e le mie considerazioni sull’amore. Ho avuto una storia con una ragazza spagnola amante del divertimento, che non sapeva una parola d’inglese. Abbiamo legato subito grazie alla passione comune per la musica e per il Pisco sour, e anche se non mi sono mai innamorato di lei sul serio, mi ha insegnato ad aprirmi  nuovamente alla vita. Una volta tornato a casa, ho deciso di buttarmi alle spalle l’esperienza matrimoniale e ho iniziato con mia moglie una grande amicizia, che si è poi trasformata di nuovo in un matrimonio, solido questa volta. Se non fossi mai partito, non avrei mai riconquistato mia moglie; avevo bisogno di un cambiamento e quel viaggio era quello che mi ci voleva ".
Matteo 37 anni, Regno Unito

E’ bello sapere che un viaggio può insegnarti molto, e farti capire ciò che è veramente importante nella vita.

Il vero amore lost & found


viaggiatori innamorati

Aspettate di leggere la storia di Eric, e capirete l’importanza di trovarsi nel posto giusto al momento giusto:

"Ho conosciuto la madre dei miei figli in Giappone nel 2001, durante un soggiorno di scambio studentesco. Mi sono innamorato di lei a prima vista. Lei però all’inizio non sembrava ricambiare. Siamo usciti insieme per tutta l’estate, ma io non le ho mai rivelato i miei veri sentimenti; ci siamo lasciati senza salutarci né scambiarci i rispettivi contatti. 10 anni dopo, ero in viaggio per l’Europa e stavo facendo scalo a Parigi. Improvvisamente, come in una fiaba, ci siamo incrociati per caso. L'ho fermata, abbiamo parlato, e avrete già intuito il seguito. Dopo 2 giorni trascorsi di nuovo insieme, ho deciso di non lasciarla più partire un’altra volta. Quest'anno ha dato alla luce il nostro secondogenito. Per me non esiste differenza tra amore in viaggio e a casa. Una volta che sai che è amore, lo sai e basta "-.
Eric, Australia. 
Avete mai sentito una storia più commovente? Tuttavia l'amore può arrivare a qualsiasi età e non solo per una persona, ma anche per se stessi, come ci racconta Jenny:
"Il 2014 sarebbe stato il mio grande anno. Dal momento che il mio saldo bancario me lo permetteva, avevo già pianificato un viaggio in tenda in Asia. Un mese prima di partire ho conosciuto un uomo. Le cose sono successe piuttosto in fretta e senza pensarci tanto gli ho detto: “ Beh, perché non vieni con me?  E lui ha accettato...”.

La sognatrice

“...Abbiamo trascorso dei mesi meravigliosi, imparando a conoscerci e scoprendo nuovi luoghi , ma una volta terminato la ” luna di miele”, mi sono pentita di aver lasciato che le mie emozioni da scolaretta prendessero il sopravvento e di aver rinunciato al mio viaggio da sola.  Per fortuna per lui era lo stesso e ciascuno è andato per la sua strada. Tuttavia avvertivo un senso di sconfitta e avevo il cuore un po’ pesante perché le cose non avevano funzionato. Proseguire il viaggio era l'unica cosa che potevo fare. Ho imparato ad apprezzare la compagnia di me stessa e a conoscermi più a fondo. Innamorarmi di qualcuno mi ha portato a innamorarmi del viaggio e della persona durante il quale sono diventata. Viaggio e amore sono diventati una cosa sola "-. 
Jenny 23 anni, Olanda

tanti chilometri da percorrere

Anche solo se sembra amore, in qualsiasi modo si trovi o si perda, non può che arricchire le nostre esperienze. Non deve necessariamente essere un sentimento per un'altra persona; può essere qualcosa che si tiene per sé, o per ciò che ci circonda; l’amore può anche essere solo per il viaggio.

viaggiatori innamoratiE’ fin troppo vero quel proverbio che dice: "È meglio aver amato e perduto che non aver mai amato”; pertanto, sia che si tratti di una storia passeggera, o della mania per un piatto esotico, o dello stupore per un paese fino ad allora sconosciuto o di un rapporto che durerà per sempre, lasciate che il viaggio vi conquisti il cuore.

Tratto da: 
http://workawayblog.com/falling-in-love-while-travelling/
Tradotto da: 
Emanuela Ciocchetti