mercoledì 16 novembre 2016

L'inglese che non salì sull' aereo (ma fece ugualmente il giro del mondo)

E’ britannico  il primo uomo al mondo ad aver visitato 201 nazioni senza mai prendere l’aereo


giro del mondo


Graham Hughes, 33 anni, ha viaggiato con mezzi di ogni tipo: autobus, taxi, treni, oltre a camminare. Ha percorso ben 257.000 km  in un viaggio durato 1.426 giorni. Totale spese viaggio: 100 dollari (93 euro) a settimana! Poi è finalmente riuscito ad arrivare a Juba, capitale del Sudan del Sud, ultima tappa del suo epico viaggio iniziato a Liverpool, sua città natale, il 31 dicembre 2009. Ha trascorso quattro giorni su un’imbarcazione sgangherata per raggiungere Capo Verde, è stato in carcere per una settimana in Congo, è stato salvato dai fondamentalisti islamici da un travestito filippino. Il momento più triste del viaggio: la morte della sorella Nicole. Ha detto: "Ho voluto dimostrare a tutti che il mondo non è un luogo immenso che fa paura, ma che in realtà è pieno di persone disposte ad aiutarti."
Il globetrotter Graham Hughes ha certamente fissato un nuovo record: durante i suoi viaggi ha sempre tenuto saldamente i piedi a terra. Il giovane avventuriero di 33 anni, nato a Liverpool, è diventato il primo uomo ad aver visitato tutti i 201 paesi del mondo senza mai prendere l’aereo. Hughes è salito su autobus, taxi, treni, ed ha usato le gambe, percorrendo 160.000 miglia in esattamente 1.426 giorni - il tutto spendendo la ridottissima cifra di 100 $ a settimana. Ha attraversato l’oceano aperto su un’imbarcazione che caricava acqua da tutte le parti. Ha raggiunto Capo Verde, ha passato una settimana in prigione in Congo perché accusato di spionaggio, è stato arrestato per aver cercato di passare la frontiera russa illegalmente, è stato salvato dai fondamentalisti islamici da un travestito filippino di nome Jenn. Si è così concluso questo epico viaggio durato quattro anni con l’arrivo a Juba, capitale del Sudan del Sud, un paese che, al momento della partenza, il giorno di capodanno del 2009, sulle mappe ancora non esisteva "Amo viaggiare e l’ho fatto per dimostrare che era un’impresa realizzabile con pochi soldi", ha detto al Christian Science Monitor. "Ho anche voluto dimostrare che il mondo è pieno di persone disposte ad aiutarti, anche se sei un estraneo."

Ha attraversato i confini di tutti i 193 paesi membri delle Nazioni Unite, più il Taiwan, Città del Vaticano, la Palestina, il Kosovo, il Sahara occidentale e le quattro nazioni costitutive del Regno Unito, senza mai volare. Il Guinness dei Primati  ha confermato che Hughes, che ha filmato la spedizione per farne un documentario i cui introiti saranno donati al WaterAid, ha ottenuto il record mondiale per il "maggior numero di paesi visitati in un anno utilizzando mezzi terrestri pubblici o comunque non previsti per lo scopo". "Sono immensamente grato verso tutte le persone che mi hanno aiutato ad arrivare fin qui, dandomi passaggi, offrendomi un divano su cui dormire, o anche solo indicandomi la strada", ha aggiunto Hughes.

viaggi epici
Il percorso: partenza dall’Uruguay e arrivo nel Sudan del Sud. Graham ha attraversato i confini di tutti i 193 paesi membri delle Nazioni Unite, più il Taiwan, Città del Vaticano, la Palestina, il Kosovo, il Sahara occidentale e le quattro nazioni costitutive del Regno Unito, senza mai volare.


viaggiatore lento
Piedi per terra: Hughes è salito su autobus, taxi, treni ed ha camminato, percorrendo 257.000 km in esattamente 1.426 giorni, il tutto spendendo solo 100 $ a settimana

Tutti i mezzi terrestri dovevano essere su ruota o trainati da animali  o, quando si trattava dei suoi piedi, dotati di robuste suole di gomma. I tratti a lungo raggio sono stati percorsi per lo più grazie a passaggi su navi da cargo. E’ persino riuscito a scroccare un passaggio su una nave da crociera diretta verso la Repubblica Dominicana. I momenti più memorabili del viaggio comprendono una danza con gli highlanders della Papua Nuova Guinea, l’amicizia con gli orango del Borneo, una traversata dei calanchi in Kenya su un camion con 18 ruote, l’incontro con il primo ministro di Tuvalu e una lezione a una scolaresca afghana su 'come stare alla larga dagli uomini con la barba'.

viaggiare senza prendere l'aereo
 Traguardo raggiunto: Hughes dice che la gente si meraviglia di come abbia fatto ad attraversare paesi come la Corea del Nord, l’Iraq e l’Afghanistan, ma lui risponde che non ha avuto problemi.

La parte più difficile è stata quando ha dovuto trattare con gli indigeni di piccole nazioni insulari come Nauru, nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico, le Maldive e le Seychelles "dove è stato persino minacciato dai pirati". Racconta anche di aver avuto momenti di sconforto, come quando era seduto in una stazione di autobus in Cambogia all'una del mattino o si trovava su qualche camion lungo strade dissestate, "in quei momenti ho pensato: perché lo sto facendo?" Il momento più drammatico è stato la perdita della sorella Nicole, morta di cancro a soli 39 anni. Ha interrotto il viaggio e si è precipitato a casa da lei. "Ero arrivato a 184 paesi e me ne mancavano solo 17; ho pensato di abbandonare l’impresa ma lei mi ha detto: non fermarti". Al rientro, ha dichiarato che per il momento un viaggio in aereo non è nei suoi piani. Intende mantenere vivo lo spirito di avventura che ora lo anima. Viaggerà ancora un po’ per l’Africa prima di prendere il traghetto che lo riporterà a casa dall'Irlanda, poco prima di Natale.

Bolivia: The Death road from La Paz to Coroico
Bolivia: La strada della morte tra La Paz e Coroico
Antigua: He visited palm fringed beaches in The Caribbean
 Antigua: Ha visto le belle spiagge caraibiche orlate di palme
Cape Verde
Capo Verde: Ha trascorso quattro giorni su 'un peschereccio sgangherato ' per raggiungere quest' isola dell'Atlantico
viaggi nello spazio
USA: Ha assistito al decollo di una navicella in America
Estonia: Tallinn
Estonia: Tallinn, capitale dell'Estonia, il più settentrionale degli stati baltici
Kenya: Masai
Kenya: guerriero Masai avvolto nella tradizionale veste rossa accanto ad un albero di acacia
Afghanistan: He warned Afghan children 'of the dangers of men with beards'
Afghanistan: Ha detto ai bambini afghani 'di stare alla larga  dagli uomini con la barba'
Papua New Guinea: He danced with highlanders from Papua New Guinea
Papua Nuova Guinea: ha ballato con gli highlanders 
Borneo
Borneo: ha fatto  amicizia con gli orango-tango nella giungla
Hong Kong
Hong Kong: ha visto alcune tra le più belle e splendenti metropoli al mondo
Tratto da: