Visita subito Matera. Vita e percorsi lenti nella città dei Sassi.

Visita Subito Matera
La città di Matera, i Sassi, la Gravina e la Murgia.

Non aspettare che le strade si riempiano e che il turismo la inghiotta. Visita subito Matera, una città ricca di lentezza.

Ho visitato Matera lo scorso ottobre, grazie ad un blog tour organizzato da Lonely Planet, in occasione della presentazione del Best in Travel 2018. Non ci ero mai stata e, ammetto, non la conoscevo per niente. Perfettamente adatta al viaggio lento, la prima cosa che ho notato è stato il Silenzio.
Il silenzio che si percepisce a Matera è davvero avvolgente. Ti arriva da subito, già da lontano. Lo senti.
E’ come se fosse patrimonio della città al pari dei famosi Sassi.
Percorrendo le strade, non mi è mai sembrato di stare in Italia, o meglio nell’Italia di oggi, ma è stato come un tuffo repentino e sfacciato nel passato, al punto tale che mi ha destabilizzato. La magia di questo posto, unico al mondo, è elettrizzante, sembra davvero di stare a Gerusalemme. La vita scorre lenta, rispettosa dei secoli che porta sulle spalle, e con essa anche la città avanza verso il suo “futuro remoto” portando con se colori dorati e profumi antichi quasi sconosciuti.

Ascolta cos’ho scoperto:

Intervista alla redazione di Viaggiare con Lentezza da parte di TRM, network televisivo locale. 

Da vergogna nazionale a Capitale Europea della Cultura.

Visita subito Matera, una città antica proiettata nel futuro remoto.

Come sostiene Raffaello de Ruggieri, sindaco della città dei Sassi, “negli anni 50′ pensare a Matera Capitale Europea della Cultura era di una improbabilità assoluta. In quel tempo la città rappresentava la maledizione, la zavorra storica del nostro territorio e della nostra nazione. Si parlava di questa città come la vergogna e l’infamia nazionale.”
Ed era proprio così che rispettivamente l’avevano definita De Gasperi e Togliatti finché, nel maggio del 1952, lo Stato Italiano emanava una legge per lo sfollamento dei Sassi che imponeva ai cittadini di abbandonare le proprie abitazioni per trasferirsi nelle nuove case popolari. Così, per ben vent’anni, le case-grotte furono svuotate e Matera divenne una città fantasma di completa proprietà demaniale.


Visita subito Matera. Vita e percorsi lenti nella città dei Sassi – La Casa Grotta

L’inversione di marcia arrivò prima verso gli anni ’80, quando cittadini e contadini ebbero la possibilità di rientrare nelle vecchie case di tufo, poi nel 1993, con la dichiarazione dei Sassi come Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Da qui, la spinta alla rivalutazione e riqualificazione del territorio ebbe una costante crescita fino a quando, nell’ottobre 2014, Matera fu proclamata Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Come racconta Paolo Verri, direttore della Fondazione Matera 2019, il fatto di essere stata per così tanto tempo al di fuori dei traffici economici e delle rotte turistiche, ha permesso di preservare in maniera radicale l’identità di questa città da ogni sorta di contaminazione. Identità che, peraltro, si concretizza nella gestione del territorio della regione Basilicata che, per ben l’80%, risulta essere incontaminato.

[Guarda l’episodio n.14 I Sassi di Matera, del nostro progetto Italia con Lentezza.]

Mentalità conservatrice vs innovazione artistica

Come è facilmente comprensibile la mentalità conservatrice è ancora molto forte tra i materani, tuttavia Matera ci sorprende ancora una volta per la sua duplicità, in quanto da una parte manifesta ancora vergogna per la fatica e la miseria, mentre dall’altra accentra tutte le attenzioni rappresentando un centro di fermento artistico/innovativo veramente all’avanguardia per la Basilicata e per l’Italia stessa. Di vero c’è che la cooperazione e la fratellanza dei suoi cittadini è sicuramente risorta e, ad oggi, presenta un valore aggiunto a questo paese che mille volte ha cambiato veste.

Tra i tanti centri artistici con sede a Matera, mi piacerebbe ricordare il progetto di Elizabeth Jennings, presidente del Women’s Fiction Festival, il Festival Internazionale di narrativa femminile, primo in Europa nel genere e il Digital Diary of Italy di Mikaela Bandini, direttore creativo di Can’t Forget Italy, che racconta l’Italia attraverso gli occhi di giovani e creativi videomaker di tutto il mondo.

Vita e percorsi Lenti

Sono davvero tante le attrazioni che ho visto e sperimentato a Matera, ma in questo articolo non troverai le classiche “10 cose da fare” oppure quello che “devi assolutamente vedere“, perchè intendiamoci, non c’è bisogno di elencarle. Ciò che ti basterà fare per scoprirle tutte è passeggiare! Lentamente e con naso all’insù, per cogliere ogni sfumatura di colore e quella magia che è Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Il 2019, l’anno della cultura, si prospetta come un anno ricco di avvenimenti interessantissimi, ma che renderanno il centro sicuramente un po’ caotico. Proprio per questo il suggerimento di Viaggiare con Lentezza (e anche quello di Lonely Planet) è di non aspettare che le strade si riempiano e che il turismo la inghiotta. Visita subito Matera per ascoltarne il silenzio, goderne dei colori e assaporarne le tipicità. Sii cittadino, anche solo per un giorno. Ti invitiamo quindi a non snaturare questa ricchezza, ma salvaguardare un territorio che certamente deve essere rivalutato, ma non distrutto.

Come? Ecco qualche consiglio:

L’Albero di Eliana – Dream & Breakfast
L’Albero di Eliana è un b&b eco-friendly nel cuore dei Sassi di Matera. Presso l’Albero gli ospiti entrano davvero in contatto il territorio grazie alla proprietaria Eliana che pratica turismo responsabile. “Qui troverai amore per l’ambiente e condivisione, siamo molto attenti a preservare risorse quali acqua ed energia, all’acquisto a km zero e incoraggiamo gli ospiti a fare la stessa cosa“. Sicuramente con Eliana non rischierai di inciampare nello sfruttamento di un territorio in crescita, lei saprà accoglierti come una vera materana, offrendoti un posto tranquillo dove riposare e prodotti strettamente locali, solitamente biologici.


Visita subito Matera. Vita e percorsi lenti nella città dei Sassi – L’Albero di Eliana B&B

Passeggiate Antropologiche e Coliving a Casa Netural
Se vuoi veramente viaggiare con lentezza, perchè non provare un’esperienza di vita in condivisione presso questi spazi di coliving e coworking messi a disposizione da Casa Netural? Come un vero viaggiatore divideresti gli ambienti conviviali con i tuoi “coinquilini” imparando un nuovo modo di “fare vacanza”. Avresti l’opportunità di conoscere gente nuova, provare nuovi sapori e, perchè no, fare nuove amicizie durature, perchè si sa come va a finire a tavola… dopotutto!


Visita subito Matera. Vita e percorsi lenti nella città dei Sassi – Casa Netural

Casa Netural organizza anche le ormai famose Netural Walk, ovvero camminate emozionali e antropologiche che percorrono mulattiere, antichi sentieri, percorsi rupestri, a piedi o a bordo di mezzi locali. Sono delle vere esperienze di vita in condivisione tanto da essere definite dei “percorsi emozionali“. Chiaramente non la solita vacanza, ma qualcosa di più, qualcosa di vero che permette di partecipare attivamente alla vita locale del luogo visitato pur mantenendolo integro. I percorsi proposti sono tanti e spaziano dalla Basilicata alla Puglia e Calabria, generalmente si dorme in tenda o nelle strutture messe a disposizione dai comuni visitati. Si fa tutto in gruppo, ci si muove insieme, si mangia e si convive e condivide assieme ai partecipanti quella che diventerà non solo una passeggiata, ma un pezzetto di vita da ricordare con calore.

Volonturismo con Workaway a Matera
Un modo per viaggiare autenticamente senza sfruttare la realtà locale è fare volonturismo, ovvero volontariato turistico. Questo tipo di “turismo attivo” unisce il piacere di una vacanza nel posto desiderato al valore di portare il proprio aiuto e contributo al paese visitato. Così facendo non si sfrutta, ma si partecipa alla crescita pur godendo di momenti di relax e vacanza di piacere.
E’ un vero e proprio scambio dove l’host offre vitto e alloggio e il guest 4/5 ore di lavoro al giorno, secondo precise regole definite dalla commumity dei workawayers.
Visita subito Matera, consulta gli HOST di Matera e dintorni

Ti è piaciuto l’articolo Visita Subito Matera? Leggi anche:

L’esperienza wwoof da Vito e Chiara, i contadini ribelli di Miglionico (Matera)

About Silvia Tamburini 23 Articles
Il mio obiettivo è conoscere. Il punto non è vedere posti lontani, ma assaporarne la vita, la cultura, la quotidianità e annusarne il profumo anche a km di distanza. Viaggiare è la mia scuola, la condivisione il mio strumento.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*