Viaggio di coppia: 10 consigli per viverlo al meglio

viaggiare in coppia

10 consigli per i viaggiatori romantici

Siamo in grado di pianificare la nostra vacanza romantica con molto anticipo ed eccitazione, ma le successioni degli eventi potrebbero non deflagrare positivamente; pertanto, ecco gli errori in cui ci imbattiamo, da evitare assolutamente, quando viaggiamo in maniera romantica. 

Spesso immaginiamo le vacanze con i nostri fidanzati/e come qualcosa di idilliaco, tuttavia, nel bel mezzo del viaggio possono sorgere alcuni imprevisti, che poi possono causare battibecchi e litigi su piccole cose, finendo poi per rovinare il viaggio che tanto abbiamo desiderato. Essere in un contesto che non è il solito, con la propria consuetudine azzerata e la mancanza stessa di consuetudine, possono condurre a discussioni sulla gelosia, sul denaro, sul luogo scelto dove sostare, ecc, ecc.

1) Sindrome della melma

Viaggi di coppiaPianificare una vacanza romantica non significa che si dovrebbe essere tutti incollati l’un l’altro un giorno si e l’altro pure: ci si può deliziare con una confortevole, lenta lettura di un manoscritto in lingua locale oppure stendersi su di un’amaca ed appisolarsi.

E’ bene avere del tempo per tutti: non bisogna focalizzarsi esclusivamente sul rapporto di coppia, ma anche attivamente avvicinarsi a persone del posto e condividere e scambiare quante più informazioni possibili, affinché si allaccino nuovi rapporti, potenzialmente longevi e costruttivi (avere un appoggio per un luogo gradito, è sempre un vantaggio, anche in vista di un futuro ritorno nello stesso luogo).

2) Sapori Differenti Da Tentare

Si può preferire qualcosa di commerciale così come qualcosa di più rurale: il tempo è un bene prezioso e non si dovrebbe uggiolare troppo, insicuri sul da farsi e su ciò che si vuole realizzare; conviene sempre tenersi informati su ciò che è disponibile da visitare: ogni paese ha sempre un sacco di feste locali e di eventi interessanti da offrire!

3) Porre i nostri interessi in secondo piano

Viaggi di coppiaAbbiamo interessi diversi ma ciò non vuol dire che si debba soppiantare l’interesse del partner, così com’è valido il contrario. Non importa quanto siamo bravi in amore, non dobbiamo confondere la nostra soddisfazione egoistica per edonismo bilaterale. Idealmente, ciò che più è favorevole è ciò che aggrada ambo le parti, e per raggiungere un simile obiettivo basta semplicemente trovarsi in comune accordo.

4) Gelosia

Viaggi di coppiaNella casa in cui si soggiornerà c’è anche l’attore preferito oppure lo sportivo per il quale tifate continuamente, ogni qual volta andiate allo stadio? Incontrare simili personalità potrebbe far scaturire svariate argomentazioni altisonanti – immaginate se il vostro partner veda un/una modello/modella a lui/lei noto, si trovi in procinto di parlarci, ci parla, ed erompe il Furor Teutonicus noto come gelosia.
Anche i più acciaini e tenaci tendono ad essere vittime della gelosia, ed il trucco per evitarne di essere succubi sta nel sedarla con tutti i mezzi a disposizione, impedendole di invadere la nostra vita spensierata.

5) Presupposto

Generalmente, ogni viaggio ha un presupposto già scelto. Molte discussioni possono accadere mentre qualcuno considera un cambio di itinerario repentino oppure l’abbandono di un determinato oggetto utile per rimpiazzarlo con qualcosa di alternativo assai meno familiare. L’ideale è cercare di compromettersi nella ricerca di un fondo per i gusti in comune, affinché non ci siano turbolenze.

6) Itinerario

Viaggi di coppiaFinalmente si può percorrere il tragitto ambito da tanto tempo, zompando da capitale a capitale o da piccolo centro a piccolo centro e così via. Una volta giunti al teatro, c’è chi desidera testimoniare il candore del Globe Theater dove Shakespeare istrionava le proprie opere, c’è chi preferirebbe giungere al Museo Imperiale della Guerra. Purtroppo potete visitare soltanto una dei due, a causa della carenza di tempo oppure di mezzi a disposizione, indi per cui ne sussegue un’argomentazione.

Sempre e comunque potrebbero sorgere differenti tratte favorite per l’itinerario, e, come al solito, la via giusta sta nel mezzo, scegliendo tratte favorite ad ambo le parti.

7) Disponibilità

Viaggi di coppiaAnche se siamo nel luogo più idilliaco e romantico del mondo, se la coppia di cui siamo membro non è ben disposta, nessun ambiente romantico sul pianeta può miracolarne la condizione; indi per cui primo e più importante passo su cui focalizzarsi è sulle occasioni a disposizione, tralasciando gli eventuali acciacchi che potrebbero insorgere a causa di alcune lacune nella vita lavorativa e/o sentimentale vissuta in casa propria.

8) Evitare gli azzardi

Il viaggio e il luogo scelto spesso sono solo la fase o la scusa per stare insieme e divertirsi con il proprio consorte, quindi tenere a mente i gusti degli altri e non fare scelte rischiose è una scelta intelligente, siccome si eviterà di sembrare egoisti ed invece si feliciterà la propria metà.

Si eviti di esplorare i Caraibi se il mare è inviso alla vostra metà – lo stesso per le mete montanare nel caso analogo.

9) Troppe foto

Viaggi di coppiaAnche se può sembrare un problema minore, molte discussioni potrebbero nascere perché si vuole togliersi lo sfizio di “sfidare gli altri intorno a voi” e scattare più foto possibili da portarsi a casa come ricordo. Vero, è importante avere preziosi ricordi di viaggio, ma ci sono casi in cui ci si lascia sopraffare dal bisogno impellente di dominare gli altri con un maggior campionario fotografico immaginario (nel senso di contenuto di immagini). Questo toglie spazio al viaggio stesso: anziché vivere il momento, lo spazio, le persone, i luoghi, ci si concentra su formalità futili. Non solo vi perdete il meglio dell’esperienza, ma anche il vostro partner potrebbe annoiarsi e non apprezzarlo.

10) Non ossessionarsi col riduzionismo romantico

Viaggi di coppiaSe si è in viaggio da soli e si cerca di attirare il cuore di qualcuno, è meglio evitare di essere impulsivi e coatti: meglio lasciare che ciò che avvenga, debba avvenire.

Per quanto riguarda invece il rapporto di coppia, non essendo la terra il firmamento paradisiale, laddove vi siano alcuni problemi di coppia svaniti grazie al viaggio, di nuovi potrebbero nascere proprio per via di esso.

Forse la chiave risolutiva per tutto la si può trovare nella malleabilità: essere ben disposti e non forzare se stessi e gli altri a qualcosa che in futuro potrebbe risultare spiacevole.

E’ anche importante sapere che non c’è bisogno di spendere tutto il giorno incollati l’un l’altro: si può andare al museo e poi a comprare qualcosa in piena autonomia, per poi rincontrarsi successivamente è discutere colla propria metà sull’andazzo dell’attività svolta in precedenza.

Quando si condivide qualcosa con qualcuno, l’importante è godersi il tempo assieme: esplorare tutto quanto non è concesso o possibile durante il resto dell’anno, è semplicemente un ulteriore collante per rafforzarsi e rafforzare il proprio legame.

Scritto per noi da Carmine Mario Covino

About Redazione 431 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*