Cinque fatti essenziali sul Día de los Muertos (il Giorno dei Morti) in Messico

Día de los muertos, Messico con lentezza, slow travel, tradizioni bizzarre, celebrazioni, Giorno dei morti

Se le zucche, le streghe e i gatti neri sono i simboli per eccellenza di Halloween, i teschi di zucchero, le calendule e le farfalle monarca sono associati a una festa diversa: Il Día de los Muertos, o Giorno dei Morti. Affidandoci alle fonti dello Smithsonian Latino Center, abbiamo descritto cinque cose fondamentali che bisogna sapere su questa festa:

Quando si festeggia il Día de los Muertos?

Se Halloween si festeggia il 31 ottobre, il Día de los Muertos si celebra subito dopo, il 2 novembre. Molte comunità che celebrano il Día de los Muertos festeggiano anche Halloween e viceversa.

giorno dei morti, Día de los Muertos, Messico

Dove è nato il Giorno dei Morti?

È nato in Messico e in America centrale. Più precisamente, il Día de los Muertos ha origine nell’antica Mesoamerica (Messico e America centrale settentrionale), dove i gruppi indigeni, tra cui Aztechi, Maya e Toltechi, organizzavano degli eventi specifici in cui commemoravano i loro cari scomparsi. Alcuni mesi erano dedicati al ricordo dei defunti, a seconda che fossero adulti o bambini.

Dopo l’arrivo degli spagnoli, questo rituale di commemorazione dei defunti si intrecciò con due festività spagnole: Ognissanti (1 novembre) e la Commemorazione dei fedeli defunti: (2 novembre). Il 1° novembre si ricordano i bambini scomparsi e il 2 novembre si onorano i defunti adulti.

Oggi il Día de los Muertos si celebra soprattutto in Messico e in alcune zone dell’America centrale e meridionale. Recentemente sta diventando sempre più popolare tra le comunità latine all’estero, come anche negli Stati Uniti.

giorno dei morti, Messico, Día de los MuertosTradizionali calaveras, o teschi, che sono importanti per il Día de los Muertos. papel picado, teschi di zucchero, calendula, Día de los Muertos

Teschi di zucchero, farfalle monarca, calendule e i tradizionali striscioni di carta (papel picado) sono tutti simboli del Día de los Muertos.

Si celebra la vita, non la morte

Gli antichi mesoamericani credevano che la morte facesse parte del viaggio della vita. Secondo loro, non rappresentava la fine dell’esistenza ma piuttosto la nascita di una nuova vita. Questo ciclo è spesso associato alla natura ciclica dell’agricoltura, in cui nuovi raccolti crescono dalla terra in cui è stato sepolto l’ultimo raccolto.

Il Giorno dei Morti è anche un’occasione per ricordare e celebrare la vita dei propri cari defunti. Come ogni altra celebrazione, è pieno di musica e balli. Tra le danze più popolari c’è La Danza de los Viejitos – la danza dei vecchietti – in cui ragazzi e giovani si vestono da vecchi, camminano accovacciati e poi saltano improvvisamente in piedi in una danza energica.

Guarda la Danza de Los Viejitos (se non vedi il video considera di modificare i consensi su informativa privacy in fondo alla pagina)

Un’altra danza è La Danza de los Tecuanes – la danza dei giaguari – che rappresenta i lavoratori agricoli che cacciano un giaguaro.

L’ofrenda

L’ofrenda è spesso il simbolo più riconosciuto del Día de los Muertos. Si tratta di un altare temporaneo allestito da una famiglia per onorare i propri cari e fornire loro ciò di cui hanno bisogno durante “il viaggio” nell’aldilà. Vi si depongono le foto dei defunti, insieme a oggetti che sono appartenuti loro e che ricordano la loro vita.

Ogni ofrenda comprende anche i quattro elementi: acqua, vento, terra e fuoco.

  • L’acqua viene lasciata in una brocca affinché gli spiriti possano dissetarsi.
  • I papel picado, ovvero i tradizionali striscioni di carta, rappresentano il vento.
  • La terra è rappresentata dal cibo, soprattutto dal pane.
  • Le candele rappresentano il fuoco.

Spesso si lasciano candele a forma di croce per rappresentare le direzioni cardinali, in modo che gli spiriti possano trovare la loro strada.

 

papel picado, Día de los Muertos, Messico, giorno dei morti, 2 novembre
L’ofrenda, o altare, è composta da cimeli, fotografie e oggetti di persone care defunte e ha lo scopo di onorare e ricordare la loro vita.

Giorno dei Morti – Sfoglia la gallery di immagini:


Visita la sezione “Messico con Lentezza🇲🇽

O sfoglia la rubrica tradizioni e celebrazioni nel mondo




About Redazione 423 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*