Trasferirsi con lentezza. Breve guida al trasferimento lento in un altro Paese

In questi ultimi anni, grazie alla disponibilità di voli economici, è sempre più facile viaggiare in tutta Europa, visitando nuove città anche solo per un weekend. Ma chi ama viaggiare con lentezza sa che per capire ed apprezzare una città servono ben più che una manciata di giorni. Trasferirsi in una città, anche solo per qualche mese, è il modo migliore per conoscerla, per respirare i suoi ritmi e assimilare le abitudini. Ma non sempre è facile scalfire la superficie e vere tempo a disposizione non basta se non si prendono certe misure per diventare cittadini a tutti gli effetti.

Evitare di andare con gli amici

Gli amici proteggono dalla solitudine che spesso affligge chi si trova in un posto completamente nuovo, e aiutano nei momenti di difficoltà, ma questo nucleo familiare impedisce l’accesso proprio a quelle esperienze che sono la prima ragione del trasferimento. Meglio cercare una stanza per studenti con persone che non si conoscono, si troveranno nuovi amici e nuove opportunità per conoscere la città e altra gente.

Scegli una zona comoda

Guardando la mappa di una città sconosciuta è difficile conoscere quale zona è la migliore, ma con gli strumenti online – mappe, recensioni e blog – è facile capire qual è la più comoda per le proprie esigenze. Vicina ai mezzi pubblici o in una zona piena di negozi? Vicina ad un parco oppure ad un centro sportivo? Questi sono i parametri importanti da valutare, la casa in sé ha relativa importanza visto che non ci passerete molto tempo

Uscire sempre

Siete stati invitati ad una festa in casa ma è dall’altra parte della città e siete un po’ stanchi? Andate comunque. Non bisogna mai perdere occasione di conoscere nuove persone, specialmente nei primi tempi. Ogni opportunità poi è buona anche per conoscere nuovi posti e nuovi quartieri.

Seguire local bloggers

Internet, si sa, può essere la perdizione dell’informazione, ma è una vera miniera d’oro per chi sa cercare. Leggete i blog locali, seguite le pagine facebook delle attività che preferite, spulciate i profili instagram più interessanti. Troverete un sacco di suggerimenti su cose da fare e luoghi da visitare da soli o in compagnia.

Esplorate anche da soli

Spesso capita che i primi tempi non siano solitari come si temeva prima della partenza, anzi. Quando le feste e gli inviti si prenderanno una pausa non bisogna farsi abbattere. Uscire ad esplorare la città da soli è un ottimo modo per raccogliere le idee e guardarsi in giro con più calma. Meglio ancora muovendosi a piedi o in bici, potrete magari scoprire qualche locale nuovo e sarete voi la prossima volta a dare un consiglio ai vostri nuovi amici.

Fare volontariato

Non solo è un modo meraviglioso per donare il proprio tempo per una buona causa ma anche un’opportunità per conoscere altre persone, magari nella vostra stessa situazione, che hanno per lo meno un’affinità con voi. Aiutare le associazioni di quartiere vi permetteranno di integrarvi ancora di più nella vostra zona, ma ci sono parecchie opportunità per tutti i gusti. Vi piace l’arte? Fate volontariato in un museo, avrete ingressi gratis, inviti e sarete in stretto contatto con il mondo artistico della città.

About Redazione 201 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*