Lula Star Panamericana – il libro che racconta l’avventura lenta di Franco Ballatore

viaggiare con lentezza, sud america, marlene kuntz, libri lenti, slow reading, letture lente, viaggiatori lenti, avventure, racconti

Attraversare un intero continente a bordo di uno scooter

Dai grattacieli di New York sino a Buenos Aires. Cinque mesi di viaggio, 30mila chilometri percorsi, 600 ore di guida.

Nel 2012 Franco Ballatore decide di realizzare il sogno adolescenziale rimasto nel cassetto per lungo tempo. Acquista “Lula”, una Star 150 di fabbricazione indiana ed inizia un lungo viaggio senza alcun tipo di programmazione e senza alcuna assistenza esterna, semplicemente con un punto di partenza e una direzione.

Gli States, Baja California e la Ruta del Vino, il Messico e il Guatemala, quindi Costa Rica, Panama, il difficile passaggio del Darién Gap, l’attraversamento delle San Blas, la Colombia, l’Ecuador, il Perù, la Bolivia, le Ande, le piste del deserto del Siloli e dell’Atacama, il Cile, e, infine, passo del Cristo Redentor e l’Argentina. Il 29 marzo 2013 Lula Star e Franco entrano in Plaza de Mayo.

Appunti di viaggio che narrano di strade, di incontri, di storie di gente, di culture e luoghi unici e straordinari, di silenzio e solitudine.

Caricare i bagagli su uno scooter di nome Lula e partire per luoghi lontani… un sogno di libertà realizzato. 30mila chilometri in cinque mesi, da New York a Buenos Aires, per scoprire cosa c’è dietro la curva, ascoltare le storie della gente incontrata per via e fermarsi incantato dal silenzio e dalla solitudine.

Dopo quattro giorni a New York finalmente si parte. Non troppi chilometri dopo, la bellezza delle colline del West Virginia, il panorama da film western del Texas, i continui cambi di scenario del continente americano non smetteranno di regalare esperienze indimenticabili. Il passaggio in Messico e nell’America Centrale
aggiunge il rischio di un mondo ancora in gran parte selvaggio e intatto, in cui Lula se la cava egregiamente fra topas e vulcani.
Ma il passaggio più difficile e accidentato è l’aggiramento del tratto di foresta del Darién e l’arrivo in Sudamerica. Qui lo scenario cambia ancora – e molte
volte – dalle cime innevate delle Ande ai deserti infuocati della costa occidentale.

Gli appunti di viaggio narrano di strade, di incontri con persone, culture, luoghi unici e straordinari, ma gli occhi appassionati e affamati di avventura sono sempre quelli del ragazzino curioso in motorino. Il racconto si sofferma sui particolari: la sosta, l’osservazione, le sensazioni, i gusti del posto e la storia delle persone.

La meta è il viaggio. 

«Da Cuneo sono sceso fino a Roma per acquistare uno scooter, non uno qualsiasi, lo scooter che mi accompagnerà in un lungo viaggio intercontinentale. Ho immaginato quest’istante fin da quand’ero ragazzino e per qualche attimo la mente vola indietro, a quando vedevo gli amici più grandi partire con le Vespe cariche di bagagli per andare in vacanza al mare. È giunta l’ora di realizzare quel sogno dunque, comperarne una e partire. Mi sento euforico e allo stesso tempo divertito: non sono più quell’adolescente sognatore, ho superato le quaranta stagioni, e di molto, ma se lo credi davvero, i sogni prima o poi si materializzano, è solo questione di tempo, non di età.»

L’autore

Franco Ballatore non è un semplice viaggiatore ma un esploratore. Nato a Cuneo nel 1966, tra i fondatori e primo bassista dei Marlene Kuntz, con i quali suona fino al 1993, dal 2011 si occupa a tempo pieno di suoi viaggi e crea il progetto “Bicosisgud”, il marchio social delle sue avventure. Tra il 2012 e il 2013 realizza il viaggio narrato in queste pagine. Poi, a bordo di barconi locali, risale il Rio delle Amazzoni dall’Oceano Atlantico alle Ande peruviane. Nel 2016, a bordo di un camper, visita tutte le capitali europee percorrendo 35mila km in sette mesi. Nel 2018 raggiunge la Tailandia da Cuneo, abbandona lì la moto e visita Filippine, Papua Nuova Guinea, Australia, Nuova Zelanda e Sri Lanka. Poi è la volta di trentasei Paesi africani in sette mesi: altri 40mila chilometri. Nel 2019, con la compagna Nadia, raggiunge in moto Petra, in Giordania. Franco ha raccontato le sue imprese su diverse riviste specializzate, ma “Lula Star Panamericana” è il suo primo libro.


Vai alla sezione consigli di lettura per chi ama i viaggi lenti




About Redazione 339 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*