Oltre il circolo polare artico, in cammino per le disabilità sensoriali

Daniele Matterazzo, ragazzo con disabilità al braccio sinistro causato da un incidente stradale all’eta di 15 anni ha trovato nel cammino la sua cura. Dopo svariati pellegrinaggi e cammini di lunga percorrenza è diventato un fundraiser sportivo e sostenitore, attraverso raccolte fondi, di temi sociali che gli stanno a cuore e che abbina alle sue avventure.
Quest’anno Daniele ha un nuovo progetto che vi invitiamo a seguire. Infatti è già in viaggio e sta camminando nella Lapponia svedese per raccogliere fondi per le disabilità sensoriali.

Il progetto è già stato presentato dal presidente della regione Veneto e digitando in rete il nome Daniele Matterazzo potete scoprire alcune delle sue imprese già portate a termine e l’attuale progetto raccontato da altre pagine, blog e testate giornalistiche.

Qui di seguito tutti i riferimenti, contatti social, e qualche altra informazione in più sul progetto.

CIAO, SONO DANIELE… e sono un ragazzo di 32 anni di Legnaro (Padova). Da qualche anno sono fundraiser sportivo ovvero ho scelto di percorrere cammini di lunga percorrenza con lo scopo di raccogliere fondi a temi sociali a me cari.

 

Dove

Daniele camminerà lungo il Kungsleden, ovvero il cammino del Re nella Lapponia Svedese. 450 km che attraversano 5 macro aree, i 2 estremi della regione, dal villaggio di Abisco, nel nord, fino ad arrivare a sud nel villaggio di Hermavan, in Svezia.

Perché

“Camminare è stata la mia cura dopo che un grave incidente all’età di 15 anni ha compromesso l’uso del mio braccio sinistro. Da allora sostengo temi sociali. Ho scelto infatti di sostenere NoisyVision, la onlus che consente a chi non vede di poter comunque vivere esperienza di cammini in autonomia, mentre per chi vede offre la possibilità di vivere l’esperienza con uno sguardo nuovo”.

La raccolta fondi è già avviata con 700,00€ circa già ricavati.

Come

“Oltre 21 giorni di cammino tra la natura selvaggia e incontaminata attraversando l’intera regione in solitudine e completa autonomia. La mia tenda e del cibo liofilizzato che porto con me  saranno la mia unica sicurezza anche nei giorni in cui non raggiungerò centri abitati”.

Oltre a questo Daniele offrirà una cronaca delle sue giornate che posterà sui social.

Contatti

Per seguire passo dopo passo le avventure di Daniele cliccate su uno dei seguenti canali:

  • Per info e donazioni:  linktr.ee/walkinscape
  • https://www.retedeldono.it/it/iniziative/noisyvision/per-noisyvisionoltre-il-circolo-polare
  • Facebook: walkinscape
  • Instagram:

 


Potrebbe interessarti: le più famose escursioni del mondo 🚶

Vai alla sezione – Viaggi a piedi e cammini 🗺️




 

About Redazione 428 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*