Il Kurgan Reale di Kerch, in Crimea: capolavoro di architettura antica

Kerch, Crimea, tumulo, tomba reale

Il Kurgan Reale, o Tsarskiy Kurgan (Ucraino: Царський курган, Russo: Царский курган) risalente al IV secolo a.C., è uno dei tumuli (kurgans) più impressionanti della Crimea orientale. Questo antico sepolcro si trova nella moderna città di Kerch, sviluppata sulle fondamenta della città greca antica di Panticapaeum (Παντικάπαιον), fondata da Mileto, un’antica città greca sulla costa occidentale dell’Anatolia, una delle più grandi e ricche del suo tempo.

Che cos’è un Kurgan?

Un “Kurgan” è un tumulo funerario o un monticello di terra e pietre eretto sopra una tomba. Si trova spesso nelle steppe dell’Eurasia e solitamente contiene i resti di persone importanti o nobili, insieme a oggetti di valore che venivano sepolti con loro. Immagina un grande mucchio di terra o un piccolo colle, sotto il quale c’è una tomba: questo è un Kurgan

Il contesto storico

Kerch ospita circa 200 tumuli funerari, ma il Kurgan Reale è di particolare rilievo. Situato a circa 5 km a nord-est del centro della città, vicino al memoriale dedicato ai difensori della cava di Adzhimushkay, il tumulo si erge per quasi 20 metri e ha un perimetro alla base di circa 250 metri. Al suo interno, si scopre una camera funeraria con un piano quadrato (4.39 m X 4.35 m) che si fonde gradualmente nella forma circolare di una cupola a incastro (“falsa volta”). La camera ha un’altezza totale di 8,84 metri. Anche il dromos, un ingresso di 2,80 metri di larghezza e 37 metri di lunghezza, è realizzato con la tecnica della volta a incastro. Entrambe le parti dell’edificio sono costruite con blocchi di pietra calcarea giallastra e hanno un pavimento composto da una miscela compattata di argilla, calce e calcare.

Il mistero del sovrano

Si ritiene che il Kurgan Reale, vero e proprio capolavoro dell’antica architettura, fosse il luogo di riposo finale di un sovrano del Regno del Bosforo. Questo regno venne fondato nel V secolo a.C. dalle colonie greche situate nella regione settentrionale del Mar Nero e sul Mar d’Azov. Esiste l’ipotesi che il kurgan potesse essere la tomba di Leukon di Bosforo (389 – 349 a.C.) [1]. Nel corso delle escavazioni effettuate tra il 1833 e il 1837, il kurgan fu aperto, rivelando solamente i resti di un sarcofago di legno. Questo suggerisce che potrebbe essere stato saccheggiato molto tempo prima. Interessantemente, i simboli cristiani incisi sulle pareti fanno pensare che le camere funerarie siano state utilizzate dai primi cristiani come luogo di rifugio e santuario.

Il lapidario

All’interno dell’area del tumulo, si trova anche un lapidario. Questo piccolo museo espone reperti archeologici dell’antichità, tra cui basi per statue, stele funerarie e sarcofagi.

In questo suggestivo sito, la storia antica e le leggende si fondono, offrendo ai visitatori un viaggio nel tempo e nelle tradizioni di civiltà lontane. E per chi visita la Crimea orientale, il Kurgan Reale di Kerch è una tappa assolutamente imperdibile.

Kurgan, tumulo, tomba, antica, archeologia, capolavori, antichità,

Posizione su Google Maps 📍

https://maps.app.goo.gl/5tKNqhvn99d8xGEP8

Crimea

La Crimea è una penisola situata nel Mar Nero, al sud dell’Ucraina. È conosciuta per la sua storia ricca e variegata, avendo visto molte civiltà, come greci, sciti, tartari e russi, lasciare il segno nel corso dei secoli. Il clima mite e le belle spiagge ne fanno una meta turistica popolare. Durante la seconda guerra mondiale, la Crimea fu teatro di battaglie significative. Dopo la guerra, fece parte dell’Ucraina sovietica e, con la dissoluzione dell’URSS nel 1991, rimase parte dell’Ucraina indipendente. Tuttavia, nel 2014, dopo un controverso referendum, la Russia ha annesso la Crimea, una mossa che non è riconosciuta da molti paesi.


[1] https://www.archmap.ru/mondescr/tsarkurg.htm


Esplora la sezione “Meraviglie del Mondo” oppure Patrimoni mondiali dell’Unesco 🏛️




About Redazione 579 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti. Scrivici ✍️😊📝

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*