Il cammino di Routeburn in Nuova Zelanda

escursioni, viaggi lenti, viaggiare a piedi, percorsi, nuova zelanda, cammini nel mondo, slow travel, turismo lento

Il Routeburn Track è un tramping (trekking) di 32 km di fama mondiale che si trova nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda. Il percorso può essere fatto in entrambe le direzioni, partendo dal lato Queenstown delle Alpi del Sud, all’estremità settentrionale del lago Wakatipu o dal lato Te Anau, al  The Divide, a diversi chilometri dal Tunnel Homer al Milford Sound.

Il Dipartimento di Conservazione della Nuova Zelanda ha classificato questo percorso come parte delle Great Walks Neozelandesi, con quattro capanne-rifugio lungo la pista:

Routeburn track
By André Richard Chalmers – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56706474

inoltre c’è un rifugio di emergenza a Harris Saddle. La pista si sovrappone a due parchi nazionali: il Mount Aspiring National Park e il Fiordland National Parks con il confine e il punto più alto che coincide con l’Harris Saddle. C’è accesso ad un’altra area di tramping chiamata Greenstone e Caples Tracks da Lake Howden Hut vicino a The Divide.

Questa zona è meno soggetta a piogge rispetto al Milford Sound, e le foreste sono molto diverse, soprattutto sul lato orientale della sella, che a causa delle minori precipitazioni è costituita prevalentemente da faggio rosso neozelandese e faggio di montagna, con poche felci. Il percorso ha una lunga storia di utilizzo che risale al 1880.

By Nomad Tales – Own work, CC BY 2.1 au, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=683548

Fare tramping a Routeburn

L’accesso alla Routeburn Track (percorso Routeburn) non è molto controllato come ad esempio la Milford Track. È permesso campeggiare, anche se sia le capanne che gli spazi per il campeggio devono essere prenotati in anticipo durante l’alta stagione. Si può scegliere in quale direzione andare e in quali capanne alloggiare. Sul lato occidentale, la maggior parte dei trampers sta al Lake Mackenzie Hut, ma sul lato orientale, si può stare al Falls Hut o al Flats Hut. Il Falls Hut è più popolare, poiché soggiornando lì si interrompe meglio la salita alla sella, specialmente venendo da est. Comunque il campeggio non è permesso a Falls Hut. In inverno, questo posto viene comunemente usato come base per lo sci-alpinismo (perché è un facile accesso alla Serpentine Range e oltre).



Essendo una pista relativamente breve, gran parte del cammino di Routeburn è accessibile anche a camminatori giornalieri. La “Key Summit” (918 m), all’estremità occidentale, è il sito di un popolare punto panoramico e di una passeggiata nella natura non lontano dalla strada battuta. Si può facilmente percorrere questo tragitto del Routeburn Flats Hut  in un giorno.

Poiché di solito i saccopelisti percorrono la pista da un’estremità per terminarla dall’altra, raggiungere il punto di partenza in macchina può essere impegnativo: la distanza tra le cime della pista è di 340 km (un viaggio in macchina di 5 ore). Le opzioni di trasporto includono autobus, autostop o trasferimento in auto. Alcune persone aggirano questo problema facendo uno scambio di chiavi (key swap) con un altro camminatore che va nella direzione opposta.

Curiosità del percorso

Guarda il video del New Zealand Mountain Safety Council sulla Routeburn Track

Il rifugio Lake Howden Hut:

By André Richard Chalmers – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=77255892

 

  • Il cammino di Routeburn è stato nominato uno dei migliori undici sentieri del mondo dal National Geographic Adventure Magazine a maggio del 2005.
  • Non sono state fatte riprese per la trilogia del Signore degli Anelli sulla pista stessa, ma nella valle del fiume Dart appena a nord di Glenorchy e prima dell’inizio della pista, è stata girata la scena di Isengard.
  • Uno dei video sulla sicurezza degli A320 della Air New Zealand ha come protagonista Bear Grylls e il video è stato girato sulla pista Routeburn.
  • Paul Theroux, scrittore di viaggi americano, ha descritto la sua escursione sulla pista Routeburn nel capitolo 2 del suo libro del 1992, “The Happy Isles of Oceania”.
  • C’è una corsa annuale in montagna, la Routeburn Classic, lungo la pista Routeburn (circa 32 km) che si tiene di solito in aprile di ogni anno e che viene completata in tempi di 3-9 ore a seconda delle capacità individuali. Spesso i corridori più veloci completano l’intero percorso in meno di tre ore (3 giorni in meno rispetto a quello che impiega il tranviere medio per completare il percorso).

Incidenti

Nel marzo 2008 una turista israeliana è scomparsa sulla pista e il suo corpo è stato poi trovato vicino Roaring Creek dopo essersi messa a camminare fuori pista per qualche motivo sconosciuto. Nel luglio 2016, un escursionista ceco cadde e morì mentre percorreva il cammino; la sua compagna si riparò al Lake Mackenzie Huts per un mese prima di essere salvata. Nel maggio 2018 un uomo di 68 anni è morto sulla pista a causa di un “evento medico”.

 


Vai alla sezione Viaggi a piedi e cammini

Ti piacerebbe collaborare? Se vuoi raccontarci una tua esperienza di viaggio “lento”, non esitare a scriverci.



About Redazione 351 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

1 Trackback / Pingback

  1. Le escursioni più belle del mondo – Viaggiare con lentezza

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*