Dalla Biblioteca alla Trattoria: viaggio lento tra i luoghi più antichi d’Italia.

vendemmia e autostop

Fare un viaggio non significa semplicemente regalarsi una vacanza, ma anche – e soprattutto – visitare, scoprire, esplorare luoghi a noi sconosciuti. Tante volte però, un po’ per mancanza di tempo, un po’ per pigrizia e un po’ perché non ne siamo consapevoli, dedichiamo il nostro soggiorno agli itinerari più famosi e più “turistici”, senza addentrarci davvero nell’anima reale della località che stiamo visitando.

luoghi più antichi d'Italia

Per molti, uno dei primi passi per avvicinarsi in modo sincero alla quotidianità del posto, è alloggiare in un appartamento per le vacanze: lasciando perdere villaggi turistici, residence e resort, i viaggiatori indipendenti riescono a conoscere più facilmente la realtà che li circonda anche improvvisando gli itinerari.

Un giro lento a Cesena

Scoprire i luoghi e i locali italiani più antichi, di cui magari s’ignorava l’esistenza perché estranei ai classici percorsi turistici, saprà regalarvi emozioni senza pari. Se ad esempio siete in viaggio sulla Riviera Romagnola, potete farvi una gita a Cesena, comune emiliano confinante con Cesenatico e Ravenna. Il suo centro storico è splendido e ricco di attrazioni.

La biblioteca Malatestiana a Cesena

A Cesena, potete scegliere il tour che preferite, ma non potrete non includere fra le vostre mete la Biblioteca Malatestiana: aperta nel 1454, rappresenta la più antica biblioteca civica d’Europa, oltre ad essere l’unico esempio al mondo di biblioteca monastica umanistica ancora perfettamente intatta, sia nell’edificio, sia nell’arredo e nella dotazione libraria. Situata in Piazza Bufalini 1, la Biblioteca Malatestiana custodisce circa 350 mila opere: data la sua importanza storica e culturale, è stata proprio la Malatestiana la prima biblioteca italiana ad essere inserita dall’Unesco nel Registro della Memoria del Mondo.

Cefalù (Sicilia)

Se per il vostro viaggio avete preferito il mare della Sicilia, e magari soggiornate non lontano da Palermo, potete fare un’escursione a Cefalù, a circa 70 chilometri dal capoluogo. Questa splendida cittadina merita senz’altro una visita: oltre a far parte del celebre Parco delle Madonie, è anche uno dei comuni più famosi dell’associazione “I borghi più belli d’Italia”. Un consiglio per trascorrere la serata? Andate a vedere un film al Cinema Di Francesca: risalente al 1909, è uno dei cinema più antichi d’Italia ancora in servizio. Lo trovate in pieno centro, in Corso Ruggero 65.

Il ristorante più antico d’Italia

Chi invece ha optato per un city break a Milano, una delle città d’arte più visitate d’Italia, per una cena davvero “storica”, può fare una sosta in Via E. Vittorini 4: è qui che si trova l’Antica Trattoria Baguttoil ristorante più antico d’Italia e il secondo più antico d’Europa, dopo lo Stiftskeller St. Peter di Salisburgo, risalente all’803. Nel corso del tempo la Trattoria Bagutto ha assunto diversi nomi, ma ha svolto la sua attività praticamente in modo ininterrotto dal 1284 a oggi.
Già solo per il suo valore storico, vale la pena provare la sua cucina.
Articolo scritto per noi da Maria Battistini

Leggi anche la sezione curiosità dal mondo 🔍🗺️

oppure Borghi d’Italia


About Redazione 431 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*