25 Dicembre: storia e mito del Sol Invictus ☀️❄️🎅

- foto di Life of Pix (pexels)

Il trionfo del sole sulle tenebre

Forse molti non ci pensano, ma il Natale è una festa piuttosto moderna, non è sempre esistita. I nostri antenati non festeggiavano il Natale, ma qualcosa di molto simile: il “Sol Invictus” (che significa Sole Invitto, nel senso di trionfante, in latino). Si tratta di una festività antica che celebra il sole e la sua rinascita dopo il solstizio d’inverno. Il 25 dicembre, giorno in cui si festeggia il Sole Invitto, è sempre stato un momento importante per molte culture e religioni.

Questo perchè simboleggia il trionfo della luce sulle tenebre e la rinascita della vita.

– foto di Tobias Bjørkli

Sol Invictus – Dalle radici pagane alla modernità

Le origini del Sole Invitto si perdono nella notte dei tempi, ma è chiaro che questa festa ha radici profonde in molte tradizioni pagane. Nelle culture antiche, il sole era venerato come fonte di vita e di energia. Dopo il solstizio d’inverno, il punto più buio e freddo dell’anno, le persone osservavano con speranza il graduale allungarsi delle giornate, interpretandolo come un segno che il sole stava “vincendo” sul buio e che la primavera sarebbe presto tornata a portare calore e fertilità.

sol invictus, antichi romani, storia, paganesimo

Sol Invictus per gli Antichi Romani

Nell’Impero Romano, il culto del Sol Invictus divenne particolarmente importante.

Gli imperatori romani lo adottarono come uno dei loro principali dei, e il 25 dicembre fu scelto come giorno ufficiale per la sua celebrazione. Si credeva che in questo giorno il sole nascesse di nuovo, motivo per cui veniva spesso usato come simbolo di rinnovamento e continuità della vita. Le festività includevano banchetti, doni e celebrazioni che riunivano le persone in un momento di gioia e di condivisione.

Con la diffusione del Cristianesimo, molte delle tradizioni legate al Sol Invictus furono incorporate nelle celebrazioni cristiane. Il 25 dicembre fu scelto anche come data per festeggiare la nascita di Gesù Cristo, Natale. Molti studiosi ritengono che questa scelta non sia stata casuale, ma un modo per facilitare la transizione dalla fede pagana a quella cristiana, sfruttando la popolarità già esistente del Sol Invictus.

Natale, vigilia, selfie, famiglia, celebrazioni, elementi pagani
– foto di Nicole Michalou – Clicca sull’immagine per scoprire quali sono gli elementi pagani nelle nostre feste natalizie.

Dove si festeggia oggi il Sol Invictus?

In tempi più recenti, la festa del Sol Invictus è diventata meno prominente, ma le sue influenze possono ancora essere viste in molte tradizioni natalizie. Per esempio, nella tradizione nordica c’è Yule, una festa che accoglie il ritorno della luce con grandi falò. I Persiani festeggiano Yalda, una notte che celebra la vittoria della luce sul buio. Anche il festival indù Diwali è conosciuto come la festa delle luci, un altro modo per celebrare il trionfo simbolico del bene sul male. Infine c’è l’Hannukah, la festa ebraica delle luci, commemora un miracolo e la speranza nel periodo più buio dell’anno. Tutte queste festività condividono il tema comune della luce che supera l’oscurità.

Oltre al Cristianesimo, quindi, molte altre culture e religioni hanno festività che cadono intorno al solstizio d’inverno e che celebrano temi simili di rinascita, rinnovamento e luce. L’idea del sole che trionfa sulle tenebre è un tema universale, che risuona con esperienze umane fondamentali riguardanti la luce, il calore e la speranza.

Hanukkah, festa ebraica
– foto di Cottonbro studio

Al di là del Natale

Il Sol Invictus e il suo giorno di celebrazione, il 25 dicembre, rappresentano insomma un importante collegamento tra il passato e il presente, tra diverse culture e religioni. Mentre ci scambiamo i regali, dovremmo prenderci qualche secondo per celebrare l’importanza del sole nelle nostre vite e la gioia che proviamo nel vedere i giorni diventare di nuovo più lunghi dopo il lungo e buio inverno.

Un promemoria che, nonostante le tenebre possano a volte sembrare prevalenti, la luce alla fine trionfa sempre.


Esplora le sezioni Scienza o Astronomia slow☄️


About Davide Fiore 16 Articles
Mi chiamo Davide. Sin da sempre ho coltivato uno spirito indipendentista e ribelle che mi ha spinto a lavorare come programmatore in modalità remota. Oltre alla mia passione per il coding, mi dedico alla fotografia nel mio tempo libero, catturando immagini per raccontare storie uniche. Amo immergermi nell'atmosfera dei concerti (adoro la musica dal vivo e l'energia che si sprigiona da essi). Faccio migliaia di altre cose, ma sarebbe impossibile scriverle tutte qui!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*