Attraversare l’Inghilterra a piedi sulla Pennine Way (la Via Pennina)

viaggi a piedi, percorsi escursionistici, UK, Inghilterra, Scozia, pennine way, sentiero dei Pennini, cammino, camminare

La Pennine Way (Sentiero dei monti Pennini ) è un sentiero nazionale in Inghilterra, che prevede una piccola sezione da percorrere anche in Scozia. Il sentiero si estende per circa 431 km da Edale, nel nord del Derbyshire Peak District, a nord attraverso lo Yorkshire Dales e il Northumberland National Park e termina a Kirk Yetholm, appena dentro il confine scozzese. Il sentiero corre lungo le colline Pennine, a volte descritte come la “spina dorsale dell’Inghilterra”. Anche se non è il sentiero nazionale più lungo del Regno Unito (questa distinzione appartiene al South West Coast Path di 630 miglia (1.014 km)), è secondo The Ramblers “uno dei più noti e più difficili della Gran Bretagna”.

La Pennine Way sulla cima di Black Hill (Peak District). La colonna di triangolazione e il punto più alto di Black Hill si trova su un piccolo tumulo elevato, chiamato Soldiers’ Lump. By The original uploader was StephenDawson at English Wikipedia. – Transferred from en.wikipedia to Commons., CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2667005

Storia

 

Il cammino dei Monti Pennini è stata un’idea del giornalista e Tom Stephenson, che si era lasciato ispiarre da percorsi simili negli Stati Uniti d’America, in particolare l’Appalachian Trail. Stephenson fece pressione sul Parlamento per la creazione di un sentiero ufficiale. Originariamente il cammino doveva terminare a Wooler ma alla fine la scelta cadde su Kirk Yetholm come punto di arrivo. Prima dell’apertura ufficiale del Cammino dei Pennini l’esercito britannico fu invitato a testare il percorso, compito che fu portato a termine in un solo giorno. I soldati giovani del Reggimento furono divisi in pattuglie di quattro o cinque e ad ognuna fu assegnato un tratto di circa 25 km della passeggiata. Fu poi fornito un rapporto sulla segnaletica e la fattibilità del percorso.

Il Sentiero dei monti Pennini (Pennine Way) ha celebrato il suo 50° anniversario nell’aprile 2015. Una serie speciale in quattro parti della BBC One The Pennine Way è stata trasmessa per tutto il mese di aprile.

Old Nags Head, Edale. Il tradizionale punto di partenza della “Pennine Way” – Sentiero dei Pennini. -By Rob Bendall Attribution, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=17366897

Curiosità del cammino

La Pennine Way, in italiano Sentiero dei Pennini, è molto popolare tra gli escursionisti. Nel 1990 la Countryside Commission ha riferito che ogni anno circa 12.000 escursionisti di lunga distanza e 250.000 escursionisti giornalieri la percorrono in parte, o in tutta la sua estensione. Questo giova all’economia locale. Con un fatturato di circa 2 milioni di sterline (nel 1990) il cammino contribuisce a creare e mantenere centinaia di posti di lavoro. La popolarità del sentiero, tuttavia, ha portato in alcuni punti a una sostanziale erosione del terreno. Per questo motivo, sono stati presi dei provvedimenti per ripristinarne le condizioni, compresa la deviazione di sezioni del sentiero su un terreno più solido, e la posa di lastre di pietra o di tavole di legno nelle aree più sterrate.

Il percorso della Pennine Way è la base della Spine Race che è stata inaugurata nel 2012. Il tempo record per il completamento della Via è stato di 2 giorni, 10 ore, 4 minuti e 53 secondi, stabilito da John Kelly il 15-17 maggio 2021. Il tempo più veloce per le donne è di 3 giorni, 2 ore e 28 minuti, stabilito da Sabrina Verjee il 12-15 settembre 2020.

Dove alloggiare

Lungo il Cammino dei Pennini si può alloggiare in appositi ostelli della gioventù, oppure campeggi, B&B e pub. In alcuni tratti di montagna possono esserci pochi servizi di pernottamento. Per questo motivo, quando si pianifica la passeggiata, bisogna scegliere fra una lunga giornata a piedi (tra due luoghi che offrono alloggio lungo il percorso) o due giorni più brevi che magari prevedono un cambio di programma fuori rotta (per raggiungere magari un villaggio o una fattoria vicini). Al mattino si può quindi ritornare sulla via.

Caverna di Thor sui Pennini – By No machine-readable author provided. Espresso Addict assumed (based on copyright claims). – No machine-readable source provided. Own work assumed (based on copyright claims)., CC BY 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1213185

Ci sono 535 punti di accesso dove la Pennine Way si interseca con altri sentieri pubblici. Il percorso è attraversato da molte strade e passa attraverso molti villaggi con un buon sistema di trasporto pubblico. Grazie a questi servizi si può percorrere l’intero sentiero dei Pennini a tappe e “a pezzi”, in tempi e luoghi diversi.

Puoi percorrerla a cavallo e in bici ma…

 

La maggior parte della Pennine Way è su sentieri pubblici, piuttosto che su ippovie, e non è accessibile ai viaggiatori a cavallo o in bicicletta. Tuttavia esiste un percorso alternativo. Si tratta di una “Pennine Bridleway”, una via approssimativamente parallela che parte dal Derbyshire alla Cumbria. Questo percorso, aperto a chiunque non utilizzi veicoli a motore, comincia leggermente più a sud della Pennine Way.

Il Percorso – tappa dopo tappa

Un’indagine dell’agenzia National Trails ha riportato che un escursionista che volesse coprire l’intera lunghezza del percorso è obbligato a superare 287 cancelli, 249 steli di legno, 183 steli di pietra e 204 ponti. Una sezione di 319 km del percorso si trova su sentieri pubblici. 112 km sono costituite da ippovie pubbliche, infine 32 km del sentiero sono su strade pubbliche di diverso tipo. Ci sono 458 punti di riferimento che aiuteranno i backpackers ad orientarsi.

Consulta la mappa del Cammino dei Pennini su GoogleMaps:

Link utili

Visita la pagina ufficial (in inglese) e della Pennine Way: https://www.nationaltrail.co.uk/en_GB/trails/pennine-way/ – se hai bisogno di una traduzione di alcune sezioni del sito, contattaci.


Vai alla sezione Cammini e viaggi a piedi o Percorsi escursionistici



About Redazione 339 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Scottish National Trail: il sentiero nazionale scozz – Viaggiare con lentezza
  2. Il cammino del Vallo di Adriano: un'epica avvent... – Viaggiare con lentezza

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*