E’ ora! Si parte!

“Il mondo è come un libro e coloro che non viaggiano, leggono solo una pagina”.  Sant’Agostino

Il viaggio senza soldi sta per cominciare

Deciso!
Domani mattina. Ore 7.30.
Di fronte alle nostre case, inizierà il nostro viaggio.
 
La nostra lentezza ci ha contagiato così tanto che per pigrizia non abbiamo nemmeno voluto organizzare un viaggio con il carpooling. Domani cammineremo partendo dalle nostre rispettive abitazioni, chiederemo passaggi alle persone, sorpasseremo le case, paese dopo paese, evitando le autostrade che sono sinonimo di velocità. Il simbolo del nostro viaggio è invece la lumaca. ​
Slow travel viaggio senza soldi Il cammino, per noi, è tanto importante quanto il momento che trascorriamo nel luogo raggiunto alla fine del percorso. E’ anche per questo che abbiamo deciso di fare l’autostop: per assaporare il viaggio, renderlo il più avventuroso possibile, vivere il cambiamento, centimetro dopo centimentro, arricchendoci grazie alla conoscenza di altre persone incontrate lungo la strada. Fare l’autostop è anche una presa di posizione: la capacità di trasporto massima delle persone non viene sfruttata dal 90% dei veicoli in movimento… c’è sovrabbondanza di posti liberi, di macchine, di traffico, di smog. L’automobile è già per strada e approfittando di un passaggio, vogliamo combattere l’uso eccessivo di automobili e sensibilizzare all’utilizzo intelligente delle risorse del nostro pianeta! 
viaggio senza soldiUn paio di mesi fa, prima ancora di parlare di viaggi senza denaro, avevamo addirittura discusso circa la possibilità di prendere un aereo economico. Abbiamo deciso che non era necessario, anzi, sarebbe stato sbagliato per tanti motivi; pensiamo soprattutto che sia insensato il modo in cui la maggior parte della gente viaggia oggi. E’ vero che con l’aereo possiamo andare in posti in cui altrimenti impiegheremmo giorni o mesi per arrivare, ma perché abbiamo bisogno di viaggiare così tanto, così lontano, e per un periodo di tempo così breve? Qual è il senso di questo viaggio se non sperimentiamo alcun cambiamento, se viene a mancare il viaggio vero e proprio? 
  
Ci abbiamo pensato parecchio riguardo al modo in cui vorremmo viaggiare, e anche se è una questione complicata, siamo arrivati a una conclusione: take your time!
 

Prenditi il tuo tempo!

Segui la nostra avventura, speriamo possa ispirarti.

viaggio senza soldi
Lontano da tutto questo… almeno una volta nella vita.
 
About Roberta&Simone 59 Articles
Siamo due ragazzi di Torino che hanno deciso di prendersi del tempo per esplorare l'Europa, senza limiti, senza piani e soprattutto... senza soldi! Ce la faremo? Seguite la nostra avventura!

2 Commenti

  1. Un enorme in bocca al lupo per il vostro (lento) viaggio, spero che possiate vivere esperienze fantastiche e arricchenti: cercherò di seguire gli sviluppi del (lento) viaggio dal blog, con una punta d'invidia…..soprattutto per il coraggio della scelta
    Matteo 🙂

  2. Ciao! Ho letto oggi la prima puntata del vostro viaggio e mi sembra un buon inizio 🙂
    Non mi è chiara solo una cosa, per ora: dato che mi sono iscritto nello spazio che serve a "seguirvi tramite E-mail", credevo che i successivi post mi sarebbero appunto arrivati via mail, ma non è stato così.
    Forse ho capito male qualcosa? In altre parole: quali effetti produce la suddetta iscrizione?
    In gambissima, buon proseguimento!!!
    Antonio Fucile

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*