Le Cinque Terre – mini guida per un viaggio “slow”

px, pex, pix, costa ligure, liguria, viaggiare con lentezza, viaggi lenti, slow travel, cinque terre, percorsi escursionistici, viaggi a piedi
Manarola

Le Cinque Terre sono una splendida destinazione all’aperto con un sacco di magnifici paesaggi costieri. È l’ideale per chi cerca di fare un escursione semplice e rinfrescante in Italia. Si tratta certamente di uno degli angoli più caratteristici del nostro Bel Paese! Qui di seguito potrai leggere una breve guida piena di consigli di viaggio per trarre il massimo dal tuo viaggio nelle Cinque Terre.

Le Cinque Terre in breve 📐

Il nome Cinque Terre si riferisce a cinque bellissimi villaggi che si trovano lungo la costa della Liguria, spesso indicata come la Riviera Ligure. Annidati all’interno del terreno collinare costiero, questi villaggi, per gran parte della loro vita, sono stati piuttosto irraggiungibili. Nel corso dei secoli, la gente del posto ha costruito terrazze per poter coltivare prodotti agricoli nonostante lo sfondo ripido della collina.

Anche se i villaggi si affacciano sul Mar Ligure, il commercio principale dei villaggi delle Cinque Terre non è la pesca. Sono piuttosto la coltivazione delle olive e la produzione di vino a prevalere. Oggi le Cinque Terre contano molto anche sul turismo. L’area intorno ai paesini, con i suoi numerosi sentieri, è stata nominata parco nazionale e offre alcune delle migliori escursioni al mondo. E, per la sua significativa importanza culturale e ambientale, le Cinque Terre sono state nominate patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1997.

Come raggiungere le Cinque Terre

Le Cinque Terre sono a metà strada tra le città di Genova e Pisa. Se si vive in Italia, il modo migliore per raggiungere le Cinque Terre è il treno. Bisogna prima raggiungere la città di Levanto lungo la costa a nord o la città di La Spezia a est. Queste due località delimitano i cinque villaggi delle Cinque Terre e sono le ultime fermate di entrambe le estremità del treno locale delle Cinque Terre.

Consigliamo di viaggiare con i treni regionali, più lenti, che non richiedono prenotazioni di posti a sedere.

Come spostarsi 🥾🎒

Quando si pianifica un viaggio alle CinqueTerre, è necessario decidere come muoversi. I tre modi principali per spostarsi sono il treno, la barca o a piedi (trekking)

In treno

C’è un treno regionale regolare che impiega 30 minuti da un capo all’altro (corre da La Spezia fino al Levanto e si ferma in ognuno dei cinque villaggi). Il modo più interessante, avventuroso e divertente per esplorare le Cinque Terre è però quello di percorrere i sentieri costieri panoramici che collegano i cinque villaggi.

Se hai intenzione di visitare tutte le CinqueTerre, allora considera l’acquisto della Cinque-Terre-Card da 1 o 2 giorni; è acquistabile in qualsiasi stazione lungo la linea per viaggiare in treno senza limiti. Altrimenti, richiedi semplicemente i biglietti per i singoli viaggi, perché potrebbero essere più economici.

Puoi comprarle qui.

In barca

Se hai voglia di visitare le Cinque Terre in barca, sei fortunato, perché ci sono molti servizi di traghetto che collegano i villaggi con le vicine Levanto e Portovenere. È un’opzione più costosa del treno, ma probabilmente più avventurosa ed emozionante. In alcuni casi si possono noleggiare barche o chiedere a cittadini del posto di portarvi fra un villaggio e l’altro (sotto compenso). L’orario dei traghetti, delle rotte e i prezzi puoi leggerli qui.

In auto

Se vuoi visitare le Cinque Terre in auto, sappi che potrebbe essere un po’ più complicato. Le strade del parco nazionale sono spesso strette, dissestate e soggette a pioggia e vento. Un viaggio non consigliato per chi soffre il mal d’auto o non è molto esperto nella guida. Se raggiungi un villaggio considera che solo le auto della gente del posto possono avervi accesso e parcheggiare. Dovrai quindi  parcheggiare spesso ai confini del paese e alcuni parcheggi potrebbero essere a pagamento; alcuni possono arrivare a costare dai 10€ ai 25€ al giorno.

In alternativa, parcheggia la tua auto gratis a La Spezia o Levanto. Da lì potrai prendere tranquillamente il treno.

[Acquista il libro👉 Un Weekend alle Cinque Terre dalla nostra libreria.🍷🗺️]

Il periodo migliore per visitare le Cinque Terre 🌡️⛅

Il periodo migliore per visitarle? Dipende. Se vuoi passare del tempo in spiaggia, per rilassarti e fare il bagno, allora l’estate è sicuramente il momento migliore (quando l’acqua è più calda). Però, questo è anche il periodo in cui i borghi sono più affollati, soprattutto a luglio e agosto. Inoltre, il sole può essere piuttosto forte (anche fare escursioni con il caldo non è molto consigliabile).

Se si ha la possibilità di scegliere il periodo, allora è meglio andare nei mesi di aprile, maggio e settembre: il clima è più confortevole e ci sono buone condizioni del tempo per dedicarsi alle escursioni e alle esplorazioni dei sentieri.

Dove alloggiare alle Cinque Terre 🏘️

I viaggiatori e i turisti, di solito, scelgono con anticipo se soggiornare in uno dei paesini delle Cinque Terre oppure in una città limitrofa come Levanto, Portovenere o La Spezia. I paesini delle Cinque Terre sono i posti migliori dove soggiornare: si ha tutto a portata di mano, mare, paesaggio e vista mozzafiato. Tuttavia durante l’alta stagione gli alloggi non sono solo più costosi ma anche più difficili da prenotare. D’altro canto, città come Levanto e Portovenere sono molto simili, nell’aspetto e nell’atmosfera, ai villaggi delle Cinque Terre. E sono meno affollate e potenzialmente più economiche… La Spezia è una città più modesta, ma un ottimo posto dove trovare una sistemazione economica e con facili accessi.

Vuoi consigliarci posti economici, alternativi o pittoreschi dove alloggiare alle Cinque Terre? Scrivici e lo aggiungeremo in questo post!

Dove mangiare alle Cinque Terre? 🍜

Non solo si può godere della cucina regionale ligure che favorisce i frutti di mare e il pesto, ma si possono provare anche le specialità locali. Con così tanti vigneti, non è una sorpresa che il vino locale sia onnipresente sul menu. Il vino prodotto nelle Cinque Terre è per lo più bianco, e la specialità locale è lo Sciacchetrà, un vino dolce da dessert.

In tutti i cinque paesini e nelle città circostanti troverete un’ampia scelta di posti dove mangiare.

Vuoi consigliarci posti economici, tradizionali, autentici o semplicemente alternativi dove mangiare bene alle Cinque Terre? Scrivici e lo aggiungeremo in questo post!

viaggiare con lentezza, liguria, slow travel, viaggi lenti, viaggi a piedi, escursioni, cinque terre, levante, consigli di viaggio, guida,

Le escursioni nelle Cinque Terre

In tutto il Parco Nazionale delle Cinque Terre, ci sono 48 diversi sentieri esplorabili. I quattro più popolari sono quelli che collegano i cinque paesi, ma altri conducono nelle zone più interne e rappresentano alternative più lunghe ai quattro sentieri principali.

I sentieri delle Cinque Terre sono disponibili in tre gradi di difficoltà: turistico, escursionistico ed esperto. Ogni singolo sentiero ha un numero come il 592-2, per i paesini di Manarola a Corniglia. Alcuni sentieri fanno parte dello SVA-2, codice che si riferisce al percorso costiero delle Cinque Terre.

Cosa devo portare con me durante un escursione alle 5 Terre?

  • Buone scarpe da escursionismo
  • Borraccia da 1 L
  • Cappello per proteggersi dal sole
  • Crema solare (d’estate)

Occhio alle frane ❗

A causa del ripido terreno costiero, le frane sono piuttosto comuni lungo i sentieri. Quando accadono, il parco può chiudere il tratto di sentiero interessato per la sicurezza degli escursionisti. Per informazioni su quali sentieri sono aperti, così come gli avvisi meteo, consulta il sito web del parco.



I sentieri

  1. Il Sentiero Azzurro (SVA-2) Il percorso più popolare, che conduce gli escursionisti lungo la costa. È spesso chiamato il Sentiero Azzurro e va sotto il contrassegno di riferimento SVA-2. Inizia a Riomaggiore e conduce fino a Monterosso (e viceversa). È un sentiero di circa 11 km ed è possibile percorrerlo in un giorno, anche considerando brevi soste in ogni paesino.
  2. 592-1 Da Riomaggiore a Manarola – Questo tratto del percorso azzurro è conosciuto anche come Via dell’Amore. Entrambe le estremità del percorso iniziano dalla stazione ferroviaria del rispettivo paese e seguono le scogliere costiere nel mezzo. L’intero tratto di questa passeggiata di 1,1 km è fatto di ciottoli e la passeggiata dovrebbe durare circa 25 minuti.
  3. 592-2 Manarola a Corniglia – Dalla stazione di Manarola, si continua attraverso un tunnel nel paese stesso. Dal lungomare, segui il sentiero acciottolato in salita e lungo la costa prima di salire su una grande scalinata di Corniglia. Con i suoi 2,2 km e molti cambiamenti di altitudine, questo percorso dovrebbe durare circa 1 ora e 15 minuti.
  4. 592-3 Da Corniglia a Vernazza – Lascia Corniglia dalla Chiesa di San Pietro lungo il sentiero di Via Serra. Attraversando la strada, passerai un punto di controllo del parco e continuerai verso l’interno attraverso un piccolo ponte. Inizia a salire attraverso gli ulivi e le aree di picnic. Alla fine avvisterai la Torre di Vernazza e le scale ti porteranno giù a Vernazza. Questo è il tratto più lungo (4,1 km) e ha molti cambiamenti di altitudine, quindi ci vuole circa 1 ora e 30 minuti.
  5. 592-4 Vernazza a Monterosso – Una volta a Vernazza, dirigiti verso la chiesa di Santa Margherita di Antiochia e prendi il ripido vicolo che sale oltre la chiesa. Seguendo una serie di valli, il paesaggio si alterna tra boschetti, vigneti e macchia selvaggia. Passando sopra uno sperone roccioso, comincerà ad apparire Monterosso. Un altro percorso faticoso, con molte salite. Ci vorranno circa 2 ore per percorrere i 3,7 km del sentiero.

Le Cinque Terre…

Ogni paese delle CinqueTerre è così colorato, interessante e caratteristico, che troverai sicuramente diverse cose da fare in ciascuno di essi. A seconda di quanto tempo hai a disposizione, le Cinque Terre possono essere visitate anche in un giorno. Naturalmente, per immergersi adeguatamente nelle atmosfere idilliache del posto, bisognerebbe rimanere almeno diversi giorni.

Riomaggiore

percorsi escursionistici 5 terre, liguria, levante, costa, viaggi a piedi, viaggiare con lentezza
Riomaggiore

Il primo villaggio delle CinqueTerre in cui la gente s’imbatte è spesso Riomaggiore. Un gruppo di case compattate l’una sull’altra, lungo due strade principali che si intrecciano verso il mare. Ai viaggiatori e ai turisti piace arrampicarsi sulle rocce vicino all’acqua e dirigersi verso il punto panoramico meridionale: da qui si può fotografare il paese. Le graziose case color pastello intorno al piccolo porto sono un ottimo primo assaggio di ciò che le Cinque Terre hanno da offrire.

Manarola

px, pex, pix, costa ligure, liguria, viaggiare con lentezza, viaggi lenti, slow travel, cinque terre, percorsi escursionistici, viaggi a piedi
Manarola

Le foto del paesino di Manarola vengono spesso utilizzate per rappresentare l’intero paesaggio delle Cinque Terre. Leggermente distante dal suo grazioso porto, il villaggio sembra sorgere dalla costa rocciosa per affacciarsi quasi all’indietro verso la terraferma. Anche se i suoi stretti vicoli sono belli da esplorare, la maggior parte dei turisti sceglie di vagare lungo la costa fino al punto panoramico del paese. Da qui si può ammirare il contrasto delle case colorate, in opposizione alle terrazze verdi e le rocce grigie.

Corniglia 

cinque terre, liguria con lentezza, slow travel, viaggi lenti, escursioni, a piedi,

In posizione elevata, Corniglia si distingue per essere l’unico villaggio delle Cinque Terre senza lungomare. Circondato da vigneti, la visita a Corniglia è più legata alla meravigliosa terra fertile piuttosto che al mare. Tuttavia, raggiungendo la punta del paese è possibile vedere tutte e cinque “le Terre”. È l’unico punto panoramico dove sia possibile farlo.

Vernazza

vernazza, cinque terre, liguria con lentezza, slow travel, viaggi lenti, escursioni, a piedi,
Vernazza – tramonto

Una meravigliosa miscela di tutto ciò che rende belle le Cinque Terre, Vernazza è forse il paese più affascinante. Che siano le pittoresche barche nel suo porto, la piccola spiaggia o il suo frangiflutti roccioso, possiede certamente un lungomare fotogenico. Poi ci sono gli edifici colorati che si estendono sulla penisola e portano all’intrigante torre del Castello Doria.

Monterosso al Mare

Monterosso, cinque terre, liguria con lentezza, slow travel, viaggi lenti, escursioni, a piedi,
Monterosso

Probabilmente il più grande dei cinque paesi, Monterosso si trova all’estremità nord-occidentale della costa. Monterosso al Mare è definito dalla sua bella striscia di spiaggia che tende ad essere la più popolare della regione. Tuttavia, lontano dalla spiaggia troverete altre deliziose case e architetture antiche, compresa l’impressionante chiesa a strisce di San Giovanni Battista.


Potrebbe interessarti anche: Liguria Con Lentezza – un viaggio a piedi da Nervi fino a San Fruttuoso

Acquista il libro “Un Weekend alle Cinque Terre” dalla nostra libreria.




About Redazione 351 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Le escursioni più belle del mondo – Viaggiare con lentezza
  2. Liguria con Lentezza: Abbazia di San Fruttuoso, ex covo di monaci e pirati.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*