Famiglia canadese non paga le bollette da oltre un decennio

famiglie alternative, off grid, vivere senza pagare le bollette

Una famiglia autosufficiente sostiene di non pagare le bollette da una decina di anni

Vivere senza pagare le bollette? Sembra impossibile ma qualcuno sembra riuscirci. Per quasi un decennio, questa coppia canadese, con due figlie a carico, ha vissuto in una casa di argilla auto-costruita. I due coniugi sono riusciti a vivere in questa piccola dimora senza pagare alcuna bolletta, diventando quindi quasi totalmente autosufficienti. Misty Murph’Ariens, 36 anni, e suo marito Bryce Ariens, 46, si sono trasferiti nella remota foresta Canadese una quindicina di anni fa. Le loro figlie si chiamano Sage (7 anni)  e Auroroa (5 anni).

La coppia ha trascorso alcuni anni in campagna raccogliendo consigli e trucchi prima di decidere di investire in un appezzamento di terreno. Una volta raccolte le conoscenze necessarie hanno speso circa 33.000 euro per la proprietà, poi hanno iniziato a costruire una casa in bioedilizia utilizzando risorse naturali come argilla, pannocchia, sabbia e paglia. Ci sono voluti circa 9000€ per la costruzione della loro piccola casa.

bio-edilizia, permacultura, cob, fango, autoproduzione, autosufficienza, rocket stove, forno
Dentro la casa auto-costruita

La coppia sostiene che il loro costo di vita annuale ammonti a circa 13.000 € all’anno, grazie al loro stile di vita “off-the-grid”. Possono sembrare tanti soldi dal punto di vista italiano, ma per una famiglia canadese questo stile di vita comporta un risparmio netto di circa 60.000€ all’anno rispetto a quello di una famiglia media canadese di quattro persone.

cavallo invece che la macchina
La coppia non possiede un auto. In alternativa raggiungono la città in bici o a cavallo.

Come riescono a essere autosufficienti?

Secondo la coppia Canadese innanzitutto “i pannelli solari forniscono energia alla casa, mentre l’acqua piovana è sufficiente a fornire la quantità di acqua necessaria per la famiglia”. Molti prodotti commestibili vengono prodotti dalla fattoria, poi scambiati con altri, regalati o venduti.

La storia

Misty, originaria di Dundalk, Ontario, ha condiviso il motivo per cui la sua famiglia ha voluto trasferirsi in un luogo piuttosto remoto. “Dal momento in cui ci siamo incontrati abbiamo subito capito che volevamo vivere uno “stile di vita alternativo“, ha detto. Dopo aver trascorso 54 settimane nella casa di pannocchie della nonna di Bryce, a Durham, nel 2006 la coppia ha deciso di costruire da sola la propria casa dei sogni.

“Il cottage della nonna di Bryce era così tranquillo, e ci sentivamo sempre molto tristi quando dovevamo partire e tornare in città”, ha aggiunto Misty nell’intervista su METRO. “Ho sempre sofferto di emicranie intense, ma quando ci siamo trasferiti in campagna hanno cominciato a diventare sempre meno frequenti”, ha detto la madre delle due figlie. “Sei mesi dopo il trasloco le emicranie erano sparite del tutto e sono convinta che a causarle fosse il rumore di sottofondo dell’ambiente cittadino. La città era la causa del mio malessere”, ha proseguito.

Le bambine studiano da casa dove ricevono un’educazione tradizionale e una formazione specializzata nella cura degli animali e nelle tecniche di costruzione.

Le figlie Aurora e Sage vengono istruite a casa. I genitori insegnano loro a coltivare e fare affidamento alla terra (Foto: Misty Murph’Ariens / SWNS)

Come si guadagna da vivere la coppia?

Misty e Bryce si guadagnano da vivere gestendo una modesta attività di catering nel quartiere vicino alla loro casa. Poiché non possiedono un’auto, vanno in bicicletta, a piedi o a cavallo. Bryce sostiene che non tutti sono adatti a questo stile di vita, ma per la sua famiglia è un sogno divenuto realtà.

“Se la maggior parte delle persone passa la maggior parte del proprio tempo a lavorare per coprire le necessità della vita, noi passiamo il nostro tempo a lavorare per acquisire direttamente queste necessità”. Ha detto Bryce.

“Certo, questa vita non fa per tutti, ma per noi funziona e, come famiglia, non siamo mai stati così felici”, ha aggiunto.

Guarda il video “12 anni di vita Off-grid (scollegati dalla rete) in una fattoria sostenibile auto-costruita”:

 

Conosci famiglie che vivono in maniera alternativa e autosufficiente? O hai realizzato tu stesso un progetto di vita Off-Grid e vorresti condividerlo con noi? Sentiti liber* di scriverci. 😊✍️📧


Potrebbero interessarti anche le sezioni su:

 




About Redazione 414 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*