Ecovillaggi in Europa: scopri il centro di progettazione sperimentale ZEGG in Germania

ZEGG, ecovillaggi, comunità intenzionali, stili di vita alternativi, vivere insieme, comunitarismo, cerchi, sociocrazia, esperimenti sociali

Un esperimento di vita comunitaria che ha avuto successo

La comunità ZEGG ospita quasi 100 diversi individui che hanno deciso di vivere e lavorare insieme. Si tratta di un progetto in cui si sperimentano nuovi modi cooperativi di lavorare e stare insieme. Tutto è partito quando i primi membri fondatori hanno cominciato a porsi alcune domande: come potrebbe diventare la vita quotidiana se dessimo la priorità alla cooperazione invece che alla competizione? Come possiamo soddisfare i nostri bisogni, umani, di stare insieme e (veramente) connessi? Come possiamo risolvere i conflitti in maniera non violenta? E come possiamo vivere in armonia con la natura?

La comunità ZEGG si considera un progetto di ricerca che esplora modi di vita socialmente ed ecologicamente sostenibili. Le esperienze e le intuizioni acquisite vengono poi trasmesse al pubblico durante gli eventi organizzati dal centro.

I seminari

Quattro grandi festival e numerosi seminari hanno luogo a ZEGG ogni anno. Un focus particolare di questi eventi è il campo delle relazioni umane, dai temi della comunicazione, a quelli dell’amore e della sessualità. La gamma di eventi offerti copre anche le espressioni delle discipline artistiche e musicali. La comunità offre inoltre la possibilità per viaggiatori e stranieri di lavorare e vivere temporaneamente con i suoi membri, fornendo un’esperienza diretta e tangibile su ciò che significa vivere in comunità.

Vita comunitaria

Una base importante della comunità ZEGG è il lavoro comunitario. Molti dei membri della comunità lavorano all’interno dell’attività del seminario, negli orti, oppure nella squadra di manutenzione dell’intero sito. Si riuniscono poi quotidianamente, prendendo insieme decisioni che riguardano le diverse aree di lavoro. La comunità ha adottato un modello sociocratico, che consente di costruire strutture operative flessibili e adattabili. Ci sono tre elementi che si basano su questo modello:

  1. la struttura organizzativa,
  2. la struttura decisionale,
  3. il controllo dinamico.

I ‘cerchi’ autogestiti sono un momento importante dell’eco-villaggio. Servono a coprire particolari aree di lavoro o altri aspetti della comunità.

Ecologia

Una delle principali preoccupazioni della comunità ZEGG è di assicurare un modo ecologico di vivere e lavorare. Esempi pratici includono il raggiungimento di obiettivi come:

  • CO2-neutrale per l’energia
  • ciclo dell’acqua a “circuito chiuso” con un proprio sistema di trattamento delle acque reflue,
  • un giardino autosufficiente per coltivare frutta e verdura secondo gli standard dell’agricoltura biologica.

La dieta di ZEGG è essenzialmente vegetariana e gli ingredienti provengono direttamente dall’orto dell’eco-villaggio o dalla regione, oppure ancora da fornitori del commercio equo e solidale.

ZEGG collabora attivamente con altri gruppi di persone e progetti nella zona, per organizzare cicli di raccolta e produzione stagionale e regionale.

Finanze

ZEGG è finanziariamente indipendente. Si sostiene con il reddito delle sue attività (soprattutto conferenze e seminari) e gli affitti pagati dai residenti. Al fine di implementare i progetti di in corso, l’ecovillaggio ZEGG è alla ricerca di finanziamenti esterni.

CONTATTI🔍📧

Per saperne di più su ZEGG – Centro per la progettazione culturale sperimentale, visitate il sito web (in inglese 🇬🇧)

https://www.zegg.de/en/  👈

E-mail: empfang@zegg.de


Vai alla sezione: Eco-villaggi



About Redazione 332 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*