Alcune regole d’oro per “vivere zen”

vivere zen, meditazione, spiritualità, donna di mezza età, salute, fitness, mantenersi in forma

In questo post vi proponiamo 10 regole d’oro da adottare per vivere uno stile di vita Zen e mantenersi calmi e stabili.🧘

1. Fare meno

Ogni giorno, per scelta o costrizione, siamo sommersi d’impegni. Il lavoro, lo sport, la danza, la palestra, il volontariato, i figli… Tutte cose molto belle e importanti che però spesso ci fanno perdere i piccoli momenti di gioia della vita quotidiana. Molte persone sono dipendenti del lavoro che svolgono e delle attività che programmano. Senza un calendario pieno, c’è chi addirittura si sente a disagio… Finché non tocchiamo il fondo e cominciamo a sentire come se stessimo vivendo in modo meccanico. Dobbiamo fermarci un secondo e riflettere su ciò che è davvero importante. Cosa mantenere e cosa lasciare… È bene ricordarci che, a volte, lavorare meno è lavorare meglio. È opportuno non sovraccaricarsi d’impegni e attività. Vorremmo tutti realizzare mille progetti, ma dobbiamo prendere atto che siamo solo esseri umani e c’è un limite a quello che possiamo portare a termine singolarmente…

  • Consideriamo anche di rinunciare ai social network come Facebook, o di usarli solo in caso di estrema necessità. Rubano un sacco di energie e tempo!

zen, downshifting, lentezza, scalo di marcia, decrescita, ozio, meditazione, semplicità volontaria, slow travel

2. Fare una cosa alla volta

Sapevate che per la maggior parte delle persone, nella maggior parte delle situazioni, il multitasking non è effettivamente possibile? Siamo cablati per essere mono-tasker, nel senso che il nostro cervello può concentrarsi solo su un compito alla volta, almeno così dice la neuropsicologa Cynthia Kubu.

3. Dedicarsi ad un’attività con la giusta lentezza

I professori di un’università della California, hanno condotto una ricerca che ha dimostrato ciò che per molti di noi è decisamente ovvio: svolgere compiti senza fretta ci aiuta a portarli a termine con maggiore successo e precisione, non solo: aiuta anche ad allineare le nostre priorità a livello personale e professionale, e a renderci più calmi e concentrati.

4. Spaziare il tempo libero tra le attività

Dovremmo cercare sempre di intervallare ogni attività con momenti di riposo, ozio e tempo libero.

zen, downshifting, lentezza, scalo di marcia, decrescita, ozio, meditazione, semplicità volontaria, slow travel

È importante trovare tempo per:

  • stare all’aperto.  Dedicare 40 minuti al giorno a camminare nella natura per due o tre volte alla settimana può cambiarci in modo profondo.
  • oziare.  Non è sempre il caso, ma spesso, i nostri mille impegni sono un modo per coprire o nascondere una sorta di vuoto esistenziale. Oziare, nel senso di non fare nulla (tipo rimanere stravaccati per un’ora sull’amaca del nostro giardino), ci permette di godere di un momento di pace in maniera improvvisata e spontanea.

5. Meditare

Ormai sono molte le ricerche scientifiche che elogiano la pratica della meditazione. Questi sono solo alcuni dei suoi benefici:

  • aiuta a ridurre lo stress e  l’ansia;
  • promuove la salute emotiva;
  • migliora la consapevolezza di sé;
  • aumenta la capacità di attenzione;
  • aiuta a ridurre la perdita di memoria legata all’età;
  • ci rende più gentili;
  • aiuta a combattere le dipendenze!

zen, downshifting, lentezza, scalo di marcia, decrescita, ozio, meditazione, semplicità volontaria, slow travel

6. Sorridere…

Dovremmo cercare  di essere meno seri e sorridere di più. Studi hanno dimostrato che sorridere rilascia endorfine, serotonina e diversi altri antidolorifici naturali. Combinate insieme, queste sostanze chimiche del cervello ci fanno sentire bene, dalla testa ai piedi. Non solo sollevano l’umore, ma rilassano anche il corpo e riducono il dolore fisico. Sorridere è… una droga naturale.

7. Vivere semplicemente

Vivere zen è sinonimo di vivere una vita semplice. La semplicità non è una perdita, né una rinuncia. In realtà è un guadagno: infatti guadagniamo tempo, spazio, denaro, energia, ecc. – tutte risorse preziose che si possono reindirizzare verso ciò che conta davvero.

8. No Quid Pro Quo (non aspettarsi qualcosa in cambio)!

Le aspettative che abbiamo di noi stessi, degli altri, e della vita in generale, sono forse fra le cose più nocive per la nostra salute. È arrivato il momento di eliminare le aspettative. Se non ci aspettiamo nulla dalla nostra giornata sperimenteremo meno ansia, meno stress, frustrazione, rabbia, depressione e altre emozioni negative. Aspettarsi continuamente affetto, attenzioni, rispetto, doni, risultati positivi, non farà altro che portarci verso un’amara delusione.

9. Fare del bene agli altri

Fare del bene agli altri, anche a coloro che non saranno in grado di restituire l’aiuto, il sostegno, o il favore nel corso della loro vita. È stato dimostrato che donare aiuta a diminuire la pressione sanguigna e ridurre lo stress. Inoltre fare del bene promuove la connessione sociale. Studi dimostrano che quando facciamo qualcosa di bello per gli altri, la nostra generosità viene spesso continuata da qualcun altro, anche se magari non saremo noi i diretti beneficiari.

vivere zen, downshifting, lentezza, scalo di marcia, decrescita, ozio, meditazione, semplicità volontaria, slow travel

10. Smetterla  di essere sempre professionali/formali!

Come già spiegato nei punti precedenti, in particolare il punto numero 1, 2 e 6, cerchiamo di comportarci come esseri umani e meno come Robot!

BONUS – Come prendersi cura di sé

Grazie alla nostra lettrice Anna per i seguenti 10 consigli:

  1. Fai movimento
  2. Cerca di dormire almeno 8 ore
  3. Leggi e impara cose nuove
  4. Scegli una buona compagnia di amici
  5. Segui una dieta salutare
  6. Stai all’aperto ed esponiti al sole
  7. Prenditi cura di una pianta
  8. Scrivi un diario
  9. Tieni la tua camera in ordine
  10. Ogni settimana cerca di visitare un posto nuovo.

Ti vengono in mente altri consigli per vivere zen? Faccelo sapere nei commenti👇 o scrivici! 😊📧


Torna al blog o visita la sezione sul buddismo


About Redazione 351 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*