Il viaggio senza veli: la verità sui viaggi economici, lenti, e a tempo indeterminato

Simon, Simone Dabbicco, amaca, wwoofer, fattoria, vacanza, volontariato, wwoof
La verità sui viaggi lenti – Affrontiamo la realtà: se guardiamo alle pagine dei vari blog di viaggio, ai gruppi su Facebook e ai loro post motivazionali, sembra che il mondo dei viaggiatori sia privo di difetti. Ma è davvero così? Assolutamente no. Dobbiamo essere sinceri soprattutto riguardo ai viaggi lenti, cioè quelli avventurosi, imprevedibili e protratti nel tempo, (qui non si parla di itinerari turistici convenzionali). Parleremo di viaggi che coinvolgono il volontariato o altre strategie economiche e culturali.

Ecco cosa dovremmo aspettarci da un viaggio di questo genere.


Tutti gli aspetti scomodi di un viaggio lento


1) Addio Privacy!

Una delle sfide principali di quando si viaggia con lentezza è la scomparsa dei confini personali. L’esperienza di viaggiare con lentezza richiede il distacco dagli spazi privati e dall’intimità a cui siamo abituati.

Durante le notti in cui si riceve ospitalità, è frequente trovarsi a condividere stanze o spazi con individui completamente estranei.

Dormire sui materassi per terra, couchsurfing, verità sui viaggi lenti

Una tipica scena del couchsurfing – clicca per approfondire!

2) Affrontare diete insalubri

Nel mondo dei viaggi avventurosi, è fondamentale adattarsi e accettare ciò che è disponibile: spesso, il 90% dei pasti consiste in semplici panini o si trova in piccoli chioschi ambulanti…

La verità sui viaggi lenti

Il tipico pranzo del viaggiatore lento

3) Sfide dell’igiene personale

Quando si viaggia, anche il proprio igiene personale può essere compromesso.

Quando ci si trova ospitati nelle case degli altri o si opta per soluzioni di alloggio economico, i servizi igienici non sono sempre all’altezza delle proprie abitudini domestiche. Riuscire a fare una doccia può rivelarsi un’impresa: l’acqua potrebbe essere fredda o il flusso potrebbe essere irregolare. I bagni più frequentati durante queste avventure sono spesso quelli delle stazioni pubbliche. Per coloro che partecipano a esperienze come il WWOOFing, non è raro che i servizi igienici a compostaggio nelle fattorie ecologiche (compost toilet) diventino un’alternativa alle comode toilette tradizionali.

Permacultura in Puglia

Nella foto: una Compost Toilet in giardino

Per coloro che intraprendono lunghi viaggi in bicicletta o a piedi per diversi giorni, spesso la possibilità di fare la doccia diventa un lusso opzionale. Ci si deve abituare all’idea di non poter godere di una pulizia completa ogni giorno.

Arrangiarsi in viaggio… . in queste immagini, giovani pellegrini, sporchi e fradici, hanno trovato rifugio nel magazzino di una fattoria inglese.

4) Il fardello degli zaini ingombranti

Portare con sé tutto ciò di cui si ha bisogno durante un viaggio a ritmo lento significa avere un peso costante sulle spalle…

La verità sui viaggi lenti, zaini pesanti, backpacking

E dovrai sempre rimanere nelle vicinanze del tuo bagaglio, poiché la perdita di esso sarebbe un colpo al cuore, equiparabile a perdere la propria casa in un incendio.

5) Letti scomodi e riposo incerto

Viaggiare significa dormire ogni notte in un letto scomodo differente…

La verità sui viaggi lenti

Verità sui viaggi lenti – In questa foto, il rifugio potrebbe non essere stato così scomodo, ma rimane il fatto che fosse pur sempre una stalla! Unico riparo dopo una lunga camminata sotto la pioggia al Vallo di Adriano, nel Regno Unito. ☝️

6) Vulnerabilità alle condizioni meteorologiche

I viaggiatori, soprattutto quelli che amano camminare o pedalare per lunghi tragitti, sono spesso costretti a bagnarsi e ad affrontare il freddo. A trovarsi quindi nell’incertezza delle condizioni meteorologiche.

La verità sui viaggi lenti
Essere soggetti alle variabili del clima. Viaggiare a piedi sotto la pioggia.

7) Ostacoli linguistici

Viaggiare rappresenta una forma di “rinascita”, con sfumature positive e negative: ad ogni paese e città visitata, ci si trova costretti a imparare una nuova lingua da zero, spesso affidandosi ai gesti per comunicare.

La verità sui viaggi lenti

Tuttavia, ci sono momenti in cui la comunicazione attraverso i gesti può risultare frustrante, poiché ogni cultura attribuisce significati differenti a determinati segni.

La verità sui viaggi lenti

Ad esempio, un gesto che in italiano può indicare semplicemente “che vuoi dire?” in Turchia può significare “ottimo, buono”.

In questo modo, il viaggio diventa non solo un’opportunità di esplorazione, ma anche di navigare tra le sfide della comunicazione interculturale.

8) Maestria dell’improvvisazione

L’avventura dei viaggi lenti si caratterizza per l’assenza di certezze e sicurezze. La routine e la regolarità diventano estranee. Ci si adatta, si cambia pelle e si affronta l’improvvisazione con audacia. Infine, ci si cimenta in una varietà di lavori disparati pur di sostenersi localmente.

wwoof in Francia

Immagini prese dal viaggio senza soldi di Roby & Simo, mentre intraprendono avventure come volonturisti. Queste foto offrono uno sguardo sulla loro esperienza nei ruoli di lavoratori volontari, impegnati a contribuire e apprendere nel corso del loro viaggio.

9) Abbracciare l’incerto e arrendersi al flusso del destino

I viaggi lenti rappresentano un’apertura all’imprevisto, un abbraccio alla casualità, un atto di fiducia nell’essere portati dove il cuore si sente più a proprio agio…

wwoof

Eppure, nonostante tutto ciò, vogliamo condividere con voi un pensiero: innamorerete ogni singolo istante della vostra straordinaria avventura. Sarà un legame di follia e amore che vi accompagnerà in ogni passo di questo incredibile viaggio.


Leggi anche:


About Redazione 576 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti. Scrivici ✍️😊📝

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*