La lista WWOOF diventa… internazionale!

Wwoof, ecovillaggio, volontari, comunità intenzionale, progetti di volontariato, cob, eco costruzione, casa di paglia

Se WWOOF ha significato qualcosa per te nella tua vita, questo è il momento per aiutarlo a raggiungere un nuovo livello.

Sul WWOOF abbiamo parlato molto in questo blog tutto dedicato ai “viaggi lenti” e “alternativi”. Se non sai cos’è il WWOOF ti consiglio di leggere alcuni articoli o racconti pubblicati su Viaggiareconlentezza relativi al WWOOF. Per esempio:

[Cos’è il WWOOF]

[Giro d’Italia in WWOOFING]

[…altri racconti di viaggiatori wwoofer]

[intervista a Claudio Pozzi, presidente WWOOF]

 

Volontariato nelle fattorie biologiche in cambio di vitto e alloggio

Il wwoofingSe invece sai già che cos’è, allora sto per darti una grandiosa notizia (tutto è ancora da confermare ma credo che ci siano buone possibilità di successo!). Infatti, i volontari informatici che stanno dietro l’organizzazione del WWOOF stanno costruendo una piattaforma WWOOF comune a livello mondiale!

Molti fan del WWOOF staranno sicuramente già pensando: era ora!

Infatti, per fare WWOOF, si ha sempre avuto bisogno di pagare dai 15 ai 20 € per ogni nazione della federazione a cui ci si iscriveva. Una formula piuttosto sconveniente per chi, ad esempio, vorrebbe provare a fare il ragazzo/la ragazza di fattoria in diversi paesi dell’Europa o in altri parti del mondo. Con la piattaforma internazionale basterà pagare una  sola volta per poterlo fare dappertutto.

 130 paesi, dunque, in un unico profilo.

D’altro canto, molti wwoofers, da tempo, si sono chiesti come facesse il WWOOF a sopravvivere alla competizione con altri “colossi” del volonturismo, come ad esempio Workaway oe HelpXchange. Infatti, allo stesso prezzo, queste due note piattaforme web hanno sempre offerto una lista “mondiale” di opportunità. Paghi per una sola “lista” di opportunità e puoi viaggiare dove vuoi nel mondo. La differenza è che, sia il Workaway che Helpx, sono due siti commerciali mentre il WWOOF è sempre stata un’organizzazione senza scopo di lucro, volta a promuovere stili di vita rurali e sostenibili.

Le novità del WWOOF “mondiale”

Secondo il sito WWOOF internazionale, la nuova piattaforma permetterà ai volontari di mantenere le recensioni, i contatti e la cronologia dei viaggi, tutto questo in un unico contenitore. Dunque 130 paesi, in un unico profilo.

Sarà uno strumento veloce e facile da usare anche su smartphone.



Il WWOOF internazionale, però, ha bisogno di te!

L’allestimento di un buon sito web, comunque, costa molto. Le organizzazioni nazionali hanno ha già investito tempo e risorse in questo progetto, ma il budget della federazione delle organizzazioni WWOOF è limitato e il COVID ha pesato enormemente sui bilanci. Ecco perché la FoWO (– Federation of Wwoof organisations) chiede alla comunità dei soci iscritti  (siano essi host o wwoofers) di aiutarli a raggiungere il traguardo quanto prima.

Si può donare 10€, 35€ o 50€ e contribuire, così, al futuro del WWOOF!

Lo puoi fare qui: https://gf.me/u/y5rncm

La raccolta fondi è in sterline britanniche poiché la Federazione delle organizzazioni WWOOF (FoWO) si trova nel Regno Unito.

Perché sostenere il WWOOF?

WWOOF non è un servizio, né un’attività orientata al profitto (a differenza di Workaway o Helpxchange). WWOOF è una rete di organizzazioni, agricoltori e viaggiatori volontari che si sforzano di rendere questo mondo un posto migliore. L’anno prossimo si festeggerà il 50° anniversario del movimento WWOOF. Perché dunque non celebrare l’occasione guardando al futuro e mettendo a disposizione della comunità gli strumenti di cui hanno bisogno?

Se WWOOF ha significato qualcosa per te nella tua vita, aiutalo ad entrare in una nuova era!




Un alternativa gratuita al Wwoof , Workaway & Helpx

voluntouringMolte persone vorrebbero provare l’esperienza del WWOOF soltanto per pochi giorni o per poche settimane.  Fra queste persone c’è chi non è, comprensibilmente, molto disposto a pagare un’iscrizione di 20-30 euro per accedere ad una lista di opportunità di volontariato (iscrizione da rinnovare ogni anno) per provare l’esperienza solo per pochi giorni o per poche settimane. Ci sono anche viaggiatori a lungo termine, nonché viaggiatori “decrescisti”, che hanno bisogno di risparmiare più denaro possibile per mantenere il loro stile di vita. Per queste persone esistono siti come Voluntouring.org (progetto gemello inglese di VCL) in cui vengono presentate opportunità di volontariato con relativi contatti, senza dover pagar nulla.

Fateci un salto:

www.voluntouring.org

 

Ricordo anche che per simili scambi di ospitalità alla pari, si può consultare la sezione “ANNUNCI” di VCL.


Altri articoli sul WWOOF

 





About Redazione 351 Articles
Entra nella squadra di viaggiareconlentezza. Condividi con noi i tuoi pensieri, le tue avventure e i tuoi viaggi lenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*