Funtaneddas – Vivere con poche centinaia di euro in Sardegna

Una casa in bioedilizia - downshifting in sardegna

Permacultura e decrescita a Siniscola

Downshifting in Sardegna.

Il mondo là fuori è pazzo: è pieno di gente che ha lasciato tutto, ha comprato una proprietà e ha iniziato il lavoro dei propri sogni partendo dal nulla. È incredibile! Uno dei miei desideri è quello di andare a conoscere queste persone, per capire come, dove, quando e perché l’hanno fatto. La mia ricerca mi ha dunque portato in Sardegna nella proprietà di una coppia di giovani nella provincia di Siniscola.

Contadini della Barbagia

Si chiamano Francesca e Antonio, ex-viaggiatori, ora contadini che vivono in una casa circondata da colline, boschi, alberi, e praterie. Ogni mattino, quando il tempo è generoso, godono della vista del mare sconfinato a est, e a ovest, il panorama delle montagne della Barbagia, dominate dal vento e della pioggia.

bioedilizia e downshifting in sardegna
Una casa in bioedilizia

Ci sentiamo ospiti e fratelli, qui a Funtaneddas, e anche noi, come Francesca e Antonio, ci lasciamo trasportare dal silenzio di questa terra, una terra che echeggia ancora di miti e leggende, di popoli pastori e guerrieri quali sono i sardi!

Francesca e Antonio sono fieri custodi della natura che li circonda, la studiano e la curano con rispetto da oltre 5 anni, conducendo una vita frugale e conviviale. Fra i loro obiettivi spiccano quello di far conoscere l’agricoltura naturale come scelta di vita. I due coniugi vorrebbero anche contribuire alla ricerca della permacultura e della vita delle piante, attraverso lo studio applicato e l’osservazione.

Grazie a loro abbiamo imparato che le piante sono esseri viventi estremamente intelligenti e sensibili, al contrario di quello che abbiamo sempre, arrogantemente, pensato.

Wwoofing & downshifting in Sardegna

Da qualche mese sto viaggiando per l’Italia del sud con il mio amico e compagno di viaggio Davide. Il nostro scopo è conoscere meglio il nostro paese, ma anche entrare in contatto con nuove realtà e modi di pensare, in modo da trovare nuove ispirazioni per il futuro. In questo momento siamo ospitati da Salvatore e Francesca grazie alla formula del wwoof.

È stato bello condividere una settimana di tempo con i nostri host, assaporando quello che, forse, è lo stile di vita migliore per l’essere umano. Una vita a contatto con la natura, la terra, gli animali, cercando di costruire relazioni autentiche basate sullo scambio culturale, la condivisione del lavoro e dei saperi. Infine, a fare da sfondo a queste giornate vi sono scenari di aspra bellezza che ti fanno sentire in profonda sintonia con l’Universo, in un legame antico, ancestrale.

Mare della sardegna

Testimoni del cambiamento

Riflesso della luna sul mareLa sera è uno dei momenti più rigeneranti di queste giornate trascorse come wwoofers da Salvatore e Francesca. Durante queste fresche serate d’inverno, la luna si specchia vanitosa nel mare calmo e la nostra mente si riempie di pensieri nostalgici e malinconici. Il tempo libero e la natura tutt’intorno a noi ci spingono a riflettere: pensiamo a quanto sia triste essere giovani costretti ad una vita artificiale, frenetica e competitiva. Una vita dove veniamo sistematicamente manipolati da un mondo del lavoro sempre più insensibile e disumano.

Noi crediamo piuttosto di essere nati per vivere una vita più naturale, lenta, cooperativa e comunitaria.

È stato bello poter testimoniare, ancora una volta, che si può vivere bene con poche centinaia di euro al mese. Che la ricchezza nella vita non si misura nella quantità di soldi ma nella quantità di tempo libero e nella grandezza dei sogni. 

Grazie Francesca e Antonio per averci aperto gli occhi e per averci fatto assaggiare un pezzo della vostra vita!

GUARDA IL VIDEO SUL WWOOF IN SARDEGNA: 

[Per saperne di più sulle avventure di Davide & Simone, puoi anche guardare gratis il loro docu-film su youtube].

Lista di racconti tratti dall’Italia con Lentezza tour

About Simone Dabbicco 40 Articles
Viaggiatore, wwoofer e ragazzo curioso da Torino. In viaggio dal 2009, amo scrivere articoli su paesi, comunità, famiglie e villaggi ecologici dove si vivono culture e stili di vita diversi. Per saperne di più sfoglia il blog, oppure cercami su Facebook.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*